Lega: Pizzarotti e la sicurezza su facebook

Lega: Pizzarotti e la sicurezza su facebook

537
0
CONDIVIDI

La deriva autocelebrativa del sindaco Pizzarotti, che questa volta si è manifestata su Social Network con un post sulla Sicurezza, inizia ad avere qualcosa di grottesco.

Pizzarotti vanta il raggiungimento di grandi obiettivi programmatici come l’istituzione dell’esperto sulla sicurezza, il distaccamento – per lo più temporaneo – dei vigili in zona Stu Pasubio, l’assunzione di nuovi vigili e il turno notturno degli stessi e i controlli congiunti delle forze dell’ordine, “in un solo anno di governo”.

Pizzarotti, che alla lingua lunga associa una memoria piuttosto corta, dimentica che:

1. governa la città da 6 anni in cui ha sempre affermato che non c’è un problema Sicurezza, ma solo propaganda populista;

2. interi quartieri della città (Stazione, San Leonardo, Oltretorrente, Pablo, parte del Centro Storico, piazzale della Pace, parchi cittadini) sono abbandonati allo spaccio e al degrado;

3. il distaccamento in Stu Pasubio non ha modificato per niente l’insicurezza e il degrado del San Leonardo, risolvendosi in un ufficio poco frequentato e multe alle auto dei parmigiani sotto lo sguardo sprezzante degli spacciatori;

4. i “nuovi vigili” assunti con il bando mobilità consistono finora in un solo agente;

5. il servizio notturno (peraltro non ancora iniziato) è costituito da una sola pattuglia che si occupa di problemi stradali e avrà come probabile risultato solo altre multe;

7. i controlli congiunti con le altre forze dell’ordine sono sempre più diradati in materia di sicurezza e auspichiamo che verranno riproposti presto.

Nel suo post, il sindaco parla anche di videosorveglianza.

È l’occasione per dire che Parma, pur essendo comune capoluogo, dal punto di vista delle telecamere “intelligenti” c.d. OCR, le uniche veramente utili ai fini della sicurezza, è messa peggio di molti comuni della provincia. Stiamo depositando un’interrogazione per sapere dal sindaco quante sono, quante ne funzionano, quando sono state installate, se negli ultimi anni hanno sempre funzionato e se si prevede di aumentarne il numero.

In mezzo a tutte le chiacchiere del sindaco, l’unica verità è che Pizzarotti e i suoi, preoccupati di lanciare il nuovo partito stampella del PD, solo oggi scoprono che la Sicurezza è una priorità per i cittadini.

E provano a inseguire maldestramente le battaglie della Lega.

Gli spot di Pizzarotti potranno funzionare su Facebook, ma i parmigiani hanno sotto gli occhi la realtà e sanno che le azioni enunciate dal Sindaco non hanno avuto nessun risultato: la città non è sicura e certe zone sono diventate pressoché invivibili.

Anche questo problema dovranno risolverlo i “populisti”.

Gruppo Lega in Consiglio Comunale

Emiliano Occhi (capogruppo), Maurizio Campari, Laura Cavandoli, Carlotta Marù

Nessun commetno

Lascia una risposta: