Il “Dialogo tra i popoli” parte dal WoPa, grande festa per i...

Il “Dialogo tra i popoli” parte dal WoPa, grande festa per i Colori d’Africa

81
0
CONDIVIDI

“Dialogo tra i popoli” è il progetto promosso in occasione dei 10 anni di attività dell’Associazione Culturale Colori d’Africa in programma venerdì 18 e sabato 19 presso WoPa Temporary di via Palermo. Colori d’Africa, nata dall’incontro tra migranti di origini africana e la popolazione di Parma, promuove una due giorni di incontri e iniziative per rafforzare il processo di integrazione culturale nel territorio e per un maggior coinvolgimento nelle azioni di solidarità internazionale.

Il dialogo presuppone due – ha ricordato Bessou A. GnalyWoh, presidente Colori d’Africa -. Con questa iniziativa vogliamo far conoscere alla città uno spaccato di cultura d’Africa e della sua gente ormai stabile a Parma, vogliamo mangiare, parlare, giocare e confrontarci per proseguire il cammino dell’integrazione per il quale è fondamentale conoscersi. Parleremo delle possibilità di chi viene a studiare, cucineremo piatti africani, proponiamo sfilate di moda, poesia e arte. Iniziative attrattive che possano essere un mezzo per entrare dentro una cultura che si mischia ogni giorno a quella italiana”.

Per questo programma sono tante le associazioni che si sono messe insieme per ribadire il desiderio di integrazione e di collaborazione con la società autoctona – ha sottolineato l’assessore all’Associazionismo, Nicoletta Paci -. E’ un’occasione per fare festa, per celebrare il decennale di Colori d’Africa, ma anche per discutere sulle attività poste in essere, per fare il punto per cercare di migliorarle insieme”.

La dimostrazione di questa voglia di collaborare – ha aggiunto Marion Gajda, consigliere comunale aggiunto – si vede nelle otto squadre di diversa estrazione che parteciperanno al torneo calcistico, nella presenza di volontari GUS sia in cucina che nell’organizzazione. Sono molte le pratiche belle di solidarietà e integrazione che Parma vive quotidianamente e che non vengono raccontate dai giornali. Questa sarà un’occasione per mostrarle”.

Soddisfatto anche Jean Claude Didiba, presidente Consulta dei popoli di Parma, per l’iniziativa che ha il supporto della Comunità delle donne dinamica della Costa d’Avorio, Comunità del Burkina Faso, Comunità del Ghana, Comunità del Camerun, Comunità Algerina, Comunità del Marocco, Comunità Italiana, Associazione Nuova Tunisia, Comunità Albanese  e Associazione Scanderberg.

“Dialogo tra i popoli e le culture” Nord & Sud offrirà tavole rotonde, momenti musicali, cibo, sfilata di moda, danza, teatro, letteratura, dal report dell’associazionismo, alle favole Africane, dalla poesia alla dimensione della disabilità il WoPa si aprirà alle storie dell’Africa che vivono qui. Venerdì, a partire dalle 9.30, si susseguiranno delle conferenze sul tema della Cooperazione internazionale, il lunch con musica Afro Mix, diverse tavole rotonde su musica, cibo, danza, teatro, letteratura ed altro ancora sempre legato all’Africa. Alle 18.30 una esibizione djembe che porterà dritto all’apericena.

Sabato si comincerà sempre dalle 9.30 con l’accoglienza di pubblico e autorità, per poi illustrare i 10 anni di attività dell’Associazione Colori d’Africa. Alle 12.30 la conferenza “Dialogo tra i popoli e le culture”, ospite l’assessore regionale Elisabetta Gualmini. Alle 13.30 il pranzo Afro fusion a base di carni, pesce e verdure. La serata sarà dedicata allo spettacolo con balli e sfilate di moda.

Parma città d’arte, musica e teatro, è una città aperta a tutte le culture portatrici di libertà e uguaglianza tra i popoli.

Nessun commetno

Lascia una risposta: