Parma Capitale della Cultura 2020 promuoverà anche Reggio e Piacenza

Parma Capitale della Cultura 2020 promuoverà anche Reggio e Piacenza

111
0
CONDIVIDI

Parma sarà Capitale Italiana della Cultura 2020, ma Piacenza e Reggio Emilia ne trarranno ampi benefici nell’ambito della “Destinazione Emilia”. Questa mattina il sindaco Federico Pizzarotti ha incontrato il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, la sua collega di Piacenza Patrizia Barbieri, la presidente di Destinazione Emilia Natalia Maramotti, gli assessori regionali alla Cultura Massimo Mezzetti e al Turismo Andrea Corsini. Al tavolo anche l’assessore alla Cultura del Comune di Parma Michele Guerra, il collega del Turismo Cristiano Casa,  il direttore generale del Teatro Regio Anna Maria Meo, il capo area Servizi Culturali del Comune di Reggio Emilia, Giordano Gasparini, e il direttore Apt servizi Emilia Romagna Emanuele Burioni.

Mantenuta così la promessa della vigilia fra le tre città entrate nella short list delle candidature: chiunque avesse vinto, avrebbe lavorato insieme alle altre due. Parma, quindi, vuol fare ora di tutta l’Emilia un’ambita e vincente meta culturale.

Stiamo mettendo in atto il modello presentato al momento della candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2020 – ha spiegato Federico Pizzarotti -. Un modello che mette in relazione i nostri territori, sia a livello culturale che turistico. L’area vasta di cui facciamo parte, l’Emilia, la consideriamo una terra ricca di opportunità e di eccellenze. I presupposti per fare bene ci sono tutti: assieme a Reggio, Piacenza e la Regione Emilia Romagna lavoreremo per fare delle nostre province un unico polo attrattivo“.

Parma 2020 è un’occasione straordinaria per promuovere le grandi qualità della nostra Regione – ha sottolineato il presidente Stefano Bonaccini -. Con il Sindaco Federico Pizzarotti abbiamo deciso di chiamare i Sindaci di Piacenza e Reggio Emilia, anche loro tra le città finaliste a Capitale della Cultura 2020, proprio perché Parma2020 offre una grande opportunità di promozione non solo alla sua provincia, ma a tutto il  territorio emiliano. Ho garantito al Sindaco che la Regione farà la sua parte. Vogliamo stare dentro questo progetto perché ci sono idee straordinarie che metteremo a sistema“.

Nessun commetno

Lascia una risposta: