“Il ‘900 a Parma”, in mostra le opere collezionate da Franco Ferretti

“Il ‘900 a Parma”, in mostra le opere collezionate da Franco Ferretti

980
0
CONDIVIDI
Donna con abito bianco (Latino Barilli)

“Il ‘900 a Parma. Scelte e passioni di un collezionista” è il titolo della mostra che, dal 5 maggio al 10 giugno, sarà allestita a Palazzo Bossi Bocchi, sede della Fondazione Cariparma. Tessoni, Barilli, Emanuelli, Negri, Padova, Spattini sono solo alcuni tra i grandi artisti contemporanei che hanno segnato il clima culturale di Parma e che l’imprenditore Franco Ferretti, scomparso un anno fa, ha raccolto con lungimirante passione di collezionista e mecenate. Proprio la sua grande passione ha permesso di mettere insieme una tra le più importanti raccolte di opere del Novecento parmense, che la Fondazione oggi offre alla visione di tutti gli appassionati. Una settantina le opere selezionate dai curatori Stefania Provinciali e Francesca Magri per questa esposizione.

Cinque Terre, porto (Bruno Zoni)

Attenta all’evolversi dell’arte del Novecento, offrendo di ogni autore le soluzioni artisticamente più significative per capacità tecnica e compositiva, la collezione Ferretti racconta non solo di un’avventura artistica locale, ma per qualità e quantità, riflette lo spirito creativo dell’Italia dal dopoguerra ad oggi, ovvero scelte perspicaci di un collezionista spesso condivise anche nelle grandi collezioni dei musei. Con molti artisti, specie quelli della sua città, Franco Ferretti ebbe un rapporto diretto, di amicizia e di scambio di pensiero, spesso condividendo, sin dalle prime pennellate, l’emozione di un’opera: sono questi gli autori e le tele che Fondazione Cariparma, nel contesto dei propri spazi espositivi, ha scelto per questa mostra, offrendo un coerente ed inatteso percorso storico e culturale.

La mostra sarà inaugurata venerdì 4 maggio alle 17.30 e potrà essere visitata fino al 10 giugno – con ingresso gratuito – il martedì e giovedì dalle 15.30 alle 18, sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18. Per tutti gli interessati, le visite guidate si terranno tutti i giovedì alle 16. Nelle giornate di apertura della mostra sarà infine possibile visitare anche le Collezioni d’Arte di Fondazione Cariparma.

Nessun commetno

Lascia una risposta: