Servizi Italia Spa: l’assemblea elegge Cda, approva bilancio e acquisto azioni proprie

Servizi Italia Spa: l’assemblea elegge Cda, approva bilancio e acquisto azioni proprie

220
0
CONDIVIDI

Grandi manovre a Soragna, in casa Servizi Italia Spa, dove dopo la nomina del nuovo board si è dato il via all’acquisto di azioni proprie. Il Consiglio di amministrazione, riunitosi al termine dell’Assemblea di oggi sotto la guida del presidente Roberto Olivi, ha attribuito le cariche sociali ai consiglieri eletti per il triennio 2018-2020, nominando Enea Righi vicepresidente e amministratore delegato della Società. In consiglio siederanno anche Paola Schwizer, Romina Guglielmetti, Chiara Mio e Antonio Aristide Mastrangelo, oltre a Ilaria Eugeniani, Michele Magagna, Umberto Zuliani, Antonio Paglialonga e Lino Zanichelli.

Tutti i membri del Consiglio di amministrazione – tranne Antonio Aristide Mastrangelo, espressione dell’azionista di minoranza Everest Srl (3,284% del capitale sociale) – sono espressione della lista presentata dall’azionista di maggioranza Aurum Spa (55,3339% del capitale sociale).

Il Comitato Controllo e Rischi sarà invece composto dal presidente Romina Guglielmetti, Paola Schwizer e Chiara Mio, tutti amministratori indipendenti e non esecutivi. Gli stessi amministratori fanno parte anche del Comitato per le Nomine e la Remunerazione, presieduto da Chiara Mio. Sempre il Cda ha infine nominato Paola Schwizer quale Lead Independent Director e Enea Righi quale amministratore incaricato del Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi.

Servizi Italia comunica inoltre che il Consiglio di amministrazione ha deliberato anche l’avvio, in data 23 aprile 2018, di un programma di acquisto di azioni proprie avente come obiettivo la costituzione di un “magazzino titoli”, in attuazione della delibera assunta dall’Assemblea ordinaria degli azionisti. Il piano di acquisto delle azioni proprie consente tra l’altro l’investimento della liquidità aziendale, mentre i titoli potranno servire per operazioni strategiche. Il piano avrà durata massima di 18 mesi a far data dal 20 aprile 2018, data del rilascio dell’autorizzazione da parte dell’Assemblea e gli acquisti potranno essere effettuati in qualsiasi momento, in una o più volte.

Il numero massimo di azioni proprie che potranno essere acquistate, non eccedente il 20% del capitale sociale della società alla data della delibera assembleare, è di 6.361.890 azioni ordinarie e dal valore unitario di Euro 1. Alla data odierna, la società possiede 10.550 azioni proprie, pari allo 0,0332% del capitale sociale. L’acquisto di azioni proprie verrà realizzato a un prezzo minimo di acquisto non inferiore al 20% della media ponderata dei prezzi ufficiali delle azioni registrati da Borsa Italiana nei 3 giorni precedenti ad ogni singola operazione e ad un prezzo massimo di acquisto non superiore al 20% della media ponderata dei prezzi ufficiali delle azioni registrati da Borsa Italiana nei 3 giorni precedenti ogni singola operazione.

L’ASSEMBLEA APPROVA IL BILANCIO 2017

L’Assemblea degli azionisti di Servizi Italia Spa, quotata sul segmento Star di Borsa Italiana, leader in Italia nel settore dei servizi integrati di noleggio, lavaggio e sterilizzazione di materiali tessili e strumentario chirurgico per le strutture ospedaliere, ha dato oggi il via libera al bilancio 2017. Il fatturato si è attestato a 252,1 milioni di euro, con un incremento del 6,1% rispetto a 237,7 milioni del 2016. Il Risultato operativo lordo (Ebitda) consolidato è pari a euro 69,8 milioni (64 milioni al 31 dicembre 2016), con un incremento in termini assoluti del 9,1%.

Il risultato operativo (Ebit) consolidato è stato pari a 16,4 milioni rispetto a 13,7 milioni del 2016. Il risultato prima delle imposte in crescita a 17,8 milioni di euro, rispetto ai 13,1 milioni del 2016. Il bilancio consolidato al 31 dicembre 2017 del Gruppo Servizi Italia ha quindi registrato un utile netto pari a 14,4 milioni di euro, in aumento del 36,6% (in termini assoluti) rispetto ai 10,5 milioni di Euro del 2016. L’Indebitamento finanziario netto è pari a 75,6 milioni di euro, in miglioramento rispetto a 79,6 milioni al 31 dicembre 2016.

Servizi Italia Spa nel 2017 Servizi Italia Spa ha conseguito ricavi complessivi pari a 211,2 milioni, in crescita del 6,3% rispetto a 198,8 milioni del 2016. L’Ebitda si è attestato a 56,5 milioni di euro, rispetto a 53,7 milioni del 2016, registrando un incremento in termini assoluti del 5,3%. Il risultato operativo (Ebit) è pari a 13,5 milioni di euro, rispetto a 14,7 milioni dell’esercizio precedente. Il patrimonio netto è pari a 142,4 milioni rispetto a 138,5 milioni del 31 dicembre 2016 riesposto. L’Indebitamento finanziario netto è pari a 76,3 milioni, rispetto a 73,4 milioni di euro del 31 dicembre 2016.

L’Assemblea ha deliberato di destinare l’utile netto di esercizio, 13.822.067 di euro, come proposto dal Consiglio di amministrazione nella relazione sulla gestione, nel seguente modo: 691.103 euro, pari al 5% dell’utile, va a riserva legale; distribuzione di un dividendo unitario ordinario, al lordo delle ritenute di legge, pari a 0,17 euro alle azioni in circolazione, con l’esclusione delle azioni proprie in portafoglio, per un importo massimo di euro 5.407.607; destinare euro 1.743.925 a Riserva da valutazione delle partecipazioni con il metodo del Patrimonio netto. Il dividendo sarà posto in pagamento a partire dal 3 maggio 2018, con stacco cedola il 30 aprile 2018 (record date 2 maggio 2018) e verrà corrisposto alle azioni che saranno in circolazione alla data di stacco della cedola.

Nessun commetno

Lascia una risposta: