V.Entella-Parma, così D’Aversa punta ai 3 punti. Ma c’è l’insidia campo

V.Entella-Parma, così D’Aversa punta ai 3 punti. Ma c’è l’insidia campo

351
0
CONDIVIDI

Non ci saranno Ciciretti, ancora un oggetto misterioso, e il punto di riferimento Scozzarella nel Parma che domani, sabato, con fischio d’inizio alle 15, al Comunale di Chiavari affronterà la Virtus Entella. Una gara tutt’altro che semplice anche per un Parma galvanizzato certamente dalla pirotecnica vittoria di Pescara, ma che deve tenere i piedi ben saldi per terra in un finale di stagione che si preannuncia sconsigliato ai deboli di cuore.

L’Entella non vince davanti ai propri tifosi dalla fine del dicembre scorsoed è a caccia disperata di punti salvezza, il Parma dopo il ritorno alla vittoria non vuole fermarsi e soprattutto non si può permettere di perdere contatto con il treno di testa per puntare ai playoff. Il tecnico dei liguri, Alfredo Aglietti, ha chiesto ai suoi “una prestazione importante, cercare di essere lucidi, aggressivi, determinati e non farli respirare”.

Precedenti piuttosto in equilibrio tra il Parma e l’Entella, che al Tardini si sono affrontate due volte in serie C e il risultato è stato 0-0, cone nei 2 precedenti in Liguria. All’andata però, il netto 3 a 1 firmato Lucarelli, Calaiò, Insigne, ha spezzato questo equilibrio. Aglietti deve fare i conti con un’infermeria pienissima e affronta questo incontro con un 3-5-2 piuttosto rimaneggiato. Mister Roberto D’Aversa – esclusi Ciciretti e Scozzarella – potrà contare su tutti gli effettivi e non rinuncia al 4-3-3.

Difficile anticipare le scelte del tecnico crociato, ma sembra che Di Cesare sia in vantaggio su capitan Lucarelli per fare coppia al centro della difesa con Iacoponi. A centrocampo il play sarà per forza di cose Dezi, accompagnato da Scavone e Munari, anche se c’è Vacca che scalpita per una maglia. In attacco, nonostante la bella prova di Baraye a Pescara, dovrebbe tornare Da Cruz in linea con Calaiò e Insigne.

A dirigere l’incontro sarà Riccardo Ros della sezione Aia di Pordenone, coadiuvato dagli assistenti Luigi Rossi di Rovigo e Valerio Vecchi di Lamezia Terme, mentre il quarto uomo sarà Simone Sozza di Seregno.

LA CONFERENZA DI MISTER ROBERTO D’AVERSA

Mister Roberto D’Aversa come al solito ha fatto il punto sulla non facile trasferta di Chiavari, dove oltre all’insidia Virtus che vuole uscire dal tunnel della crisi, ci sarà anche quella rappresentata da un terreno in sintetico.

https://www.facebook.com/parmacalcio1913/videos/1800130233627153/

Arriviamo alla gara contro l’Entella dopo una settimana di allenamenti nella quale abbiamo lavorato bene, con più entusiasmo e serenità, ma siamo consapevoli del fatto che andremo ad affrontare una partita non facile sia per l’avversario che vorrà uscire da un momento di difficoltà, sia per l’incognita campo, che è in sintetico e la velocità e il rimbalzo della palla saranno diversi: dal riscaldamento dovremo capire le difficoltà che potremo trovare per il terreno. La squadra viene da una prestazione importante, ma devo valutare anche considerando una settimana di allenamenti. Vacca non è al 100% di condizione ma questo non preclude la scelta tra lui e Munari in mezzo”.

Dobbiamo essere bravi noi a capire che sarà una partita diversa da Pescara: il campo è più stretto e la palla viaggia più velocemente, se piove può prendere ancora più velocità. Loro faranno di tutto per uscire da un momento di difficoltà, sta a noi far sì che l’Entella resti in tali difficoltà, non sarà facile ma dipenderà da come noi interpreteremo la partita: lo stesso è accaduto a Pescara, può essere sembrata una gara facile quella, ma non lo è stata, lo è diventata per come i ragazzi hanno appunto interpretato la gara“.

In questo momento noi dobbiamo consolidare la classifica e se possibile migliorarla. Dopo Empoli siamo ripartiti con delle prestazioni nelle quali abbiamo fatto molto bene, anche quando abbiamo pareggiato; la vittoria poi è la miglior medicina. In questo momento siamo in un periodo dove non possiamo permetterci di sbagliare, ogni partita deve essere come una finale, la classifica non dipende solo da noi ma anche da quello che fanno gli altri e lì dove possibile quando i risultati girano per il verso giusto migliorare la nostra posizione“.

La classifica sta rispecchiando le previsioni iniziali per alcune squadre, noi non dobbiamo pensare a quel che poteva essere, ma a quel che dobbiamo fare, ora siamo dentro ai playoff e dobbiamo cercare di migliorare sempre di più la classifica, ma tale miglioramento passa sempre dalla singola partita, quindi ora il pensiero deve essere rivolto alla trasferta di domani. A parte Ciciretti e Scozzarella sono tutti convocati, Insigne si è fermato anzitempo e dovrà essere valutato. Le caratteristiche dei propri giocatori possono essere un vantaggio o meno a seconda del tipo di terreno, giocare sul sintetico può portarti a fare una partita dai ritmi alti, ma quando si ha ben chiaro l’obiettivo con il quale si affronta una situazione, si parte allo stesso livello: la condizione fisica della squadra è ottimale, abbiamo svolto test fisici in settimana che lo dimostrano. Quel che dobbiamo fare è interpretare la partita con la maggior cattiveria e determinazione possibile. Ceravolo? Fabio è un giocatore importante che senza infortuni avrebbe spostato gli equilibri di un’intera squadra, così come Calaiò”.

CONVOCATI E PROBABILE “11”

Al termine della seduta di allenamento a porte chiuse sostenuta questa mattina al Centro sportivo di Collecchio, mister Roberto D’Aversa ha convocato 24 giocatori già partiti per il ritiro pre-gara in Liguria.

Portieri: Andrea Dini, Pierluigi Frattali, Michele Nardi

Difensori: Valerio Di Cesare, Riccardo Gagliolo, Marcello Gazzola, Simone Iacoponi, Alessandro Lucarelli, Pasquale Mazzocchi, Francisco Sierralta

Centrocampisti: Armando Anastasio, Antonino Barillà, Jacopo Dezi, Gianni Munari, Manuel Scavone, Antonio Vacca

Attaccanti: Yves Baraye, Emanuele Calaiò, Fabio Ceravolo, Alessio Da Cruz, Antonio Di Gaudio, Marco Frediani, Roberto Insigne, Luca Siligardi

 

Virtus Entella (3-5-2): Iacobucci; Cremonesi, Ceccarelli, De Santis; Aliji, Acampora, Di Paola, Crimi, Gatto; Llullaku, La Mantia. Allenatore: Aglietti

Parma (4-3-3): Frattali; Gazzola, Iacoponi, Di Cesare, Gagliolo; Dezi, Munari, Scavone; Insigne, Calaio, Da Cruz. Allenatore: D’Aversa

Nessun commetno

Lascia una risposta: