Capoverde, Apolloni e Tramuta sventano un tentato furto

Capoverde, Apolloni e Tramuta sventano un tentato furto

209
0
CONDIVIDI

Uno, di mestiere faceva lo stopper prima, ma ha ancora uno scatto da serie A. Si chiama Gigi Apolloni, e non ha bisogno di presentazioni in città.

L’altro, si chiama Giuseppe Tramuta, e la sua specialità era arrestare spacciatori: oggi fa l’investigatore privato.

Sono in vacanza insieme al caldo, sull’Isola di Capoverde, e, mentre sorseggiavano un aperitivo in un noto locale, la moglie di Apolloni, Livia, ha notato un movimento sospetto.

Si trattava di un doppio furto: mentre un malvivente sottraeva la borsetta a una turista, l’altro rubava un cellulare da un borsello, poi, si sono dati alla fuga.

Inseguiti, fermati e placcati da Apolloni e Tramuta, i due ladruncoli, due trentenni originari dell’isola sono stati consegnati alla polizia, il maltolto, riconsegnato alle proprietarie, una donna torinese e una veneta, tra i ringraziamenti.

Nessun commetno

Lascia una risposta: