Esuberi da Mediaworld, oggi sciopero e presidio dei lavoratori all’Eurotorri

Esuberi da Mediaworld, oggi sciopero e presidio dei lavoratori all’Eurotorri

994
0
CONDIVIDI

Confermato lo sciopero proclamato da FILCAMS, FISASCAT e UILTUCS per oggi sabato 3 marzo contro le chiusure annunciate da Mediamarket. Fronte sindacale compatto nella vertenza nazionale che coinvolge oltre 700 dipendenti della società di distribuzione di elettronica di consumo Mediamarket – sul mercato con le insegne Mediaworld, Saturn e Media World Compra On Line – a rischio occupazione.

A Parma dalle ore 10 alle 11.30, è previsto un presidio dei lavoratori in piazzale Balestrieri presso il centro commerciale Eurotorri.

I sindacati manifestano contro le annunciate chiusure di numerosi punti vendita e contro la decisione unilaterale di eliminare dal 1° maggio 2018 il bonus presenza e la maggiorazione economica del 90% prevista per il lavoro domenicale. Ad aggravare la situazione, l’imminente scadenza del contratto di solidarietà, prorogato fino al 30 aprile 2018, in 17 punti vendita Mediaworld (Cosenza, Sassari, Molfetta, Genova, Roma, Torino, Caserta e Napoli) e le intenzioni annunciate di risolvere definitivamente i 150 esuberi dichiarati.

Inoltre l’azienda ha annunciato la chiusura entro il 31 marzo dei punti vendita di Grosseto e Milano Stazione Centrale, e il trasferimento della sede amministrativa di Curno (Bergamo) a Verano Brianza (Monza), con il conseguente spostamento di 500 lavoratori. A determinare la decisione un 2017 difficile per il comparto dell’elettronica, che ha visto in calo tutte le vendite ad eccezione della sola telefonia.

Nessun commetno

Lascia una risposta: