Montecchio: 15enne di Montechiarugolo pestato e rapinato da due bulli di Bibbiano

Montecchio: 15enne di Montechiarugolo pestato e rapinato da due bulli di Bibbiano

933
0
CONDIVIDI

Un 15enne di Montechiarugolo vittima dei bulli al parco della Rocca di Montecchio. Il ragazzo è finito nel mirino di due violenti che lo scorso 4 gennaio lo hanno picchiato e rapinato della giacca griffata e del telefono cellulare. A venti giorni da quella brutta avventura, i Carabinieri sono risaliti a due ragazzi di Bibbiano – uno di 20 e l’altro di 18 anni – ritenuti autori dell’aggressione. I due devono rispondere adesso di rapina aggravata in concorso.

Tutto è iniziato con degli insulti, poi le minacce. Il 20enne ha quindi costretto il ragazzino parmense a consegnargli la giacca che indossava e quando il 15enne ha provato a chiederne la restituzione ha rimediato anche gli schiaffi del 18enne di Bibbiano. Il ragazzo di Montechiarugolo ha tentato poi di raggiungere la fermata del bus per allontanarsi, ma è stato raggiunto ancora dal 20enne che lo ha costretto a consegnare anche il cellulare, in cambio del quale gli avrebbe riufilato un pugno.

Dopo la confessione ai genitori, il 15enne ha raccontato tutto ai Carabinieri di Montecchio che – dopo accurate indagini – sono arrivati ai due ragazzi di Bibbiano, che ora devono rispondere di rapina in concorso.

Ma per il 20enne i guai non sono finiti qui. I Carabinieri hanno trovato in casa sua, oltre alla giacca rubata al 15enne, anche un codice fiscale rubato a una donna, un grosso machete e una pistola scacciacani priva di tappo rosso. Per il 20enne, quindi, sono scattate anche le accuse di ricettazione e detenzione abusiva di armi.

Nessun commetno

Lascia una risposta: