Borgotaro: bimbo scappò dall’asilo, maestre assolte 7 anni dopo

Borgotaro: bimbo scappò dall’asilo, maestre assolte 7 anni dopo

206
0
CONDIVIDI

Il caso è esploso nel gennaio 2011 e fece scalpore: un bimbo di 5 anni è fuggito dalla scuola materna di Borgotaro ed è tornato a casa da solo, sotto la pioggia, senza che alcuno si accorgesse di nulla. Nei guai finirono le due maestre, accusate di abbandono di minore e finite sotto processo.

Sette anni dopo il giudice Laura Ghidotti, su richiesta della pubblica accusa rappresentata dal Pm Antonella De Stefano, le ha assolte da ogni responsabilità. La fine di un incubo per loro. L’asilo ha diverse porte che danno sull’esterno e le maestre impegnate nell’accoglienza dei piccoli non avrebbero potuto controllarle tutte.

In merito alla vicenda interviene la Gilda degli Insegnanti di Parma e Piacenza, il cui coordinatore Salvatore Pizzo, esprime solidarietà e vicinanza alle docenti.

Il coordinatore della Gilda in merito alla vicenda, precisa: “Le docenti sono state vittime di un effetto deleterio che affligge a scuola italiana, fino al 2010 l’organizzazione di ogni istituto era oggetto di trattativa sindacale, oggi si pretende che l’Amministrazione decida tutto unilateralmente senza tenere conto delle indicazioni di quelli che sono il perno principale affinché la scuola possa esistere, gli insegnanti” – continua Pizzo – “speriamo che le due colleghe possano rivalersi contro chi ingiustamente le ha trascinate sul banco degli imputati come se fossero delle delinquenti – conclude – è da notare che l’Amministrazione scolastica a tutti i livelli non ha mai mosso un dito per dare sostegno alle docenti, segno che l’Ufficio Scolastico Regionale nel momento del bisogno non difende i suoi docenti lì abbandona, talvolta li sanziona anche, nei momenti più difficili”.

Nessun commetno

Lascia una risposta: