Bormioli Luigi crea a Parma il più grande polo vetrario d’Italia: acquisita...

Bormioli Luigi crea a Parma il più grande polo vetrario d’Italia: acquisita la Bormioli Rocco di Fidenza

1321
0
CONDIVIDI

Nasce a Parma, grazie alla lungimiranza di Bormioli Luigi Spa, il più grande polo del vetro d’Italia. Definito il closing per l’acquisto della Bormioli Rocco Spa. Gli stabilimenti di Parma e Fidenza diventano il cuore pulsante, il motore del gruppo e si torna così a fare impresa davvero. Come hanno sempre fatto alla Bormioli Luigi.

La grandezza dell’operazione che regala a Parma un colosso industriale la forniscono in maniera lampante i numeri: 450 milioni di fatturato, 2.250 dipendenti, 13 forni in attività con una capacità fusoria di 1.000 tonnellate al giorno, 2.500.000 di pezzi prodotti ogni giorno.

In attesa del closing ormai imminente, la questione è stata affrontata oggi in un summit al quale hanno preso parte i sindaci di Fidenza, Andrea Massari, e di Parma, Federico Pizzarotti, l’assessore regionale alle Attività Produttive, Palma Costi, l’ingegnere Alberto Bormioli, patron della Bormioli Luigi che ha profuso tutte le sue energie per dare vita a questo straordinario polo vetrario tutto parmigiano, e il suo management.

Bormioli Luigi oggi è leader mondiale nella produzione di contenitori per profumi, un’ascesa che rappresenta al meglio l’evoluzione di questa azienda cui Alberto Bormioli ha ricordato di aver impresso nel tempo una spinta notevole verso la qualità dei prodotti, la sostenibilità ambientale, gli investimenti continui. La ricerca della promozione di tutti i suoi dipendenti. Chiavi produttive che saranno applicate anche allo stabilimento di Fidenza, specializzato nella produzione di contenitori in vetro per uso domestico, con grandi clienti tra i più noti marchi internazionali.

L’assessore regionale Palma Costi ha confermato “la piena disponibilità della Regione Emilia-Romagna a fare la sua parte per sostenere questo cammino”, esprimendo la sua gratitudine alla Bormioli Luigi, “protagonista di un’operazione straordinaria per questa regione e per il Paese”.

Questa è la forza di Parma e del suo territorio – ha detto il sindaco Federico Pizzarotti -. Saper unire per raccogliere sfide che gettano il cuore oltre l’ostacolo e aprono grandissimi orizzonti di sviluppo. In questo caso, parliamo di una operazione industriale che vede un’azienda della nostra Città riportare a casa un grande marchio che non era più italiano e con esso costruire un polo da migliaia di occupati, con obiettivi industriali veri. Credo che la portata di questa notizia sia sotto gli occhi di tutti e che oggi tocchi anche alle Istituzioni come il Comune di Parma e il Comune di Fidenza accompagnare la crescita di un settore che insieme all’agroalimentare è diventato in modo importante uno dei nostri ambasciatori nel mondo”.

Quando parlo con felicità di questa operazione so di rappresentare anche tanta parte del sentimento della mia Comunità – ha commentato il sindaco Andrea Massari –. Fidenza e il suo stabilimento vetrario tornano al centro di un grande progetto industriale che trova la sintesi in Alberto Bormioli e nella sua credibilità. Quando ancora la Bormioli Luigi non aveva preso una decisione in merito all’acquisto, incontrammo l’ingegnere per rappresentargli il massimo dell’unità d’intenti, il massimo del sostegno da parte delle Istituzioni territoriali. Siamo lieti che tutto questo sia avvenuto e che oggi tra Fidenza e Parma si sviluppi una storia notevole che vede vincere un modo sano di fare impresa”.

Nessun commetno

Lascia una risposta: