Università di Parma: il biochimico tedesco Wolfgang Gärtner nuovo prof ad honorem

Università di Parma: il biochimico tedesco Wolfgang Gärtner nuovo prof ad honorem

92
0
CONDIVIDI

Wolfgang Gärtner, 66 anni, docente di Biochimica all’Università di Düsseldorf, sarà il nuovo professore ad honorem dell’Università di Parma. Riceverà il titolo martedì 5 dicembre alle 17.30 al Centro Convegni Aule delle Scienze del Campus Scienze e Tecnologie.

Wolfgang Gärtner sarà nominato professore ad honorem in “Fisica applicata”, per l’Ambito delle Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. Si premia così un’attività di ricerca di altissimo profilo, già oggetto di prestigiosi riconoscimenti e incarichi, in particolare per gli studi di tipo biofisico e sperimentale su fotorecettori di microorganismi e piante.

La cerimonia sarà aperta dall’intervento del rettore dell’Università di Parma Paolo Andrei. A seguire Cristiano Viappiani, professore ordinario di Fisica Applicata, darà lettura della laudatio e delle ragioni che hanno portato l’Ateneo a decidere di assegnare il riconoscimento a Wolfgang Gärtner. Poi la consegna della pergamena e la lectio magistralis del nuovo professore ad honorem, intitolata “Biological Photoreceptors – From Picoseconds to the Control of Neuronal Activity”.

Wolfgang Gärtner è l’ottavo professore ad honorem dell’Università di Parma. Il suo nome segue quelli dell’imprenditore Gian Paolo Dallara, del regista, pittore e scrittore Peter Greenaway, dell’imprenditore Valter Mainetti, del giornalista Luca Abete, dell’epidemiologo inglese Sir Richard Peto, dell’imprenditore Augusto Cattani e del cantautore Paolo Conte che ha ricevuto il titolo nella scorsa settimana.

Wolfgang Gärtnerè è nato a Braunschweig (Germania) il 3 gennaio 1951 e si è laureato in Chimica nel 1978 all’Università di Göttingen, nel 1982 consegue il PhD all’Università di Würzburg. Dal 1982 al 1986 è Postdoctoral Fellow al Max-Planck-Institute for Biochemistry di Monaco di Baviera, nel gruppo di ricerca del Prof. Dieter Oesterhelt (1982-1984), e al Biocenter dell’Università di Basilea (1984-1986), nel gruppo di ricerca del Prof. Kasper Kirschner. Dal 1986 al 1991 è ricercatore all’Università di Friburgo, Istituto di Zoologia. Dal 1991 al 2016 è Principal investigator, membro dello staff e leader del gruppo di ricerca al Max-Planck-Institute for Chemical Energy Conversion di Mülheim a. d. Ruhr.

Attualmente è Guest Professor all’Institute for Analytical Chemistry dell’Università di Lipsia. Dal 1993, oltre alle attività di ricerca al Max-Planck-Institute, è lecturer in Chimica, Biochimica e Chimica Bioorganica alle Università di Duisburg e di Düsseldorf. Da ottobre 2003 a marzo 2005, oltre all’incarico al Max-Planck-Institute, è titolare della cattedra di Chimica organica all’Università di Duisburg.
Dal 2006 è professor adjunct di Biochimica presso l’Università di Düsseldorf.
Diversi i soggiorni scientifici: dal Plant Gene Expression Center di Berkeley all’Università dell’Arizona e al The Salk Institute di La Jolla negli Stati Uniti, dal Centro di Ricerca di Okazaki in Giappone all’Università di Parma e al Key State Laboratory Agricultural dell’Università di Wuhan in Cina.

Ha partecipato come “invited speaker” a circa 70 congressi internazionali e all’organizzazione di numerosi congressi e simposi internazionali. È stato consigliere del Comitato scientifico dell’American Society for Photobiology dal 2001 al 2004 e dal 2010 al 2013. È Associate Editor della rivista scientifica “Photochemistry and Photobiology” dal 2003, e membro del comitato editoriale del “Journal of Biological Chemistry” dal 2015. Attualmente ha all’attivo più di 220 pubblicazioni scientifiche e più di 80 contributi congressuali stampati (Indice di Hirsh: 38).

Nessun commetno

Lascia una risposta: