Spesa gratis per la mamma: denunciata cassiera

Spesa gratis per la mamma: denunciata cassiera

213
0
CONDIVIDI

Due professioniste del furto sono state “fregate” dall’etichetta antitaccheggio, che ha fatto scattare l’allarme ed i sospetti del personale di vigilanza. Madre e figlia, moldave, hanno cercato di mettere a segno un ‘piano’ per rubare un centinaio di euro di spesa all’Eurospin di via Langhirano, supermercato presso cui è impiega la figlia di 39 anni, come cassiera.

La donna di 65 anni ha fatto spesa all’interno del supermercato, poi si è recata alla cassa come qualsiasi altro cliente: i prodotti sono stati fatti passare dalla cassiera e tutto sembrava normale. All’uscita però l’antitaccheggio è suonato: a quel punto gli addetti alla sicurezza hanno chiesto alla signora, che era molto tranquilla, lo scontrino ma lei ha riferito di non avercelo. Il personale allora si è rivolto alla cassiera: anche lei non aveva lo scontrino.

 Sul posto sono arrivati i carabinieri che, per cercare di ricostruire l’episodio, hanno accompagnato le due in caserma: qui le due donne hanno ammesso di essere madre e figlia e di aver agito in accordo tra di loro. La donna si è recata alla cassa della figlia, che ha fatto passare i prodotti, con il tipico bip, ma senza registrarli: alla fine della spesa quindi non ha amesso nessun scontrino fiscale, consentendo alla donna di uscire con la spesa gratis. I militari hanno denunciato entrambe per furto.

 

Nessun commetno

Lascia una risposta: