Rubano nei negozi di Parma e picchiano i Carabinieri: in manette due...

Rubano nei negozi di Parma e picchiano i Carabinieri: in manette due giovanissimi

680
0
CONDIVIDI

Due giovanissimi ragazzi in manette, due carabinieri in ospedale. E’ finita così l’ultima operazione “guardie e ladri” nel Reggiano. Protagonisti un 19enne di origine marocchina e un suo amico di 17 anni, residente a Reggio Emilia, ma autori di diversi furti nei negozi di Parma. Tutto è venuto alla luce perché i due hanno proseguito i loro raid anche nel Reggiano, cercando tra l’altro di rubare una bicicletta a Calerno verso le 12.30 di sabato.

Notati ed inseguiti dalla proprietaria, i due hanno abbandonato la bicicletta rubandone un’altra. La segnalazione al 112 ha però permesso ai Carabinieri di Sant’Ilariodi intercettarli, ma per riuscire a bloccarli è stato tutt’altro che un gioco da ragazzi. I due giovanissimi hanno aggredito i militari, tentando di tutto per riuscire a scappare. Alla fine, però, non sono riusciti ad evitare le manette.

I Carabinieri li hanno inoltre trovati in possesso di capi di abbigliamento, auricolari, orecchini e profumi, per un valore complessivo di oltre 300 euro, risultati rubati in negozi di Parma. I due, dopo l’aggressione ai militari, devono così rispondere di concorso in rapina impropria, resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Il 19enne è finito in carcere a Reggio, a disposizione della locale Procura, il 17enne in una struttura protetta a disposizione della Procura presso il Tribunale dei Minori di Bologna.

Per due carabinieri aggrediti, invece, è stato necessario l’intervento dei medici del pronto soccorso per alcune contusioni, giudicate comunque guaribili in 5 giorni.

Nessun commetno

Lascia una risposta: