28-29 Ottobre – Licia Lanera in “The Black’s Tales Tour” e “Icaro...

28-29 Ottobre – Licia Lanera in “The Black’s Tales Tour” e “Icaro e la Falena” al Teatro del Cerchio

705
0
CONDIVIDI

Sabato 28 ottobre al Teatro del Cerchio di via Pini ospita il Premio Ubu come miglior attrice under 35 Licia Lanera, in scena alle 21 con The Black’s Tales Tour, lo spettacolo prodotto da Fibre Parallele. Protagoniste della scena saranno alcune favole di Andersen e dei fratelli Grimm rivisitate e riviste per un pubblico adulto attraverso il corpo, la voce e il gesto di Licia Lanera, per parlare dei sentimenti umani, dell’uomo di ieri, di oggi e di tutti i domani possibili. Partendo da cinque fiabe classiche, la SirenettaScarpette rosseBiancaneveLa regina delle nevi e Cenerentola, spogliate della loro parte edulcorata e consolatoria tipica del mondo dei bambini e presentate nella versione autentica, Licia Lanera firma una scrittura originale che racconta incubi notturni e storie di insonnia, per parlare di alcune donne, delle loro ossessioni, delle loro manie, delle loro paure. A completare lo spettacolo, infine, la musica originale dal vivo, realizzata dal musicista pugliese Tommaso Qzerty Danisi.

Di Mario Mascitelli e Loredana Scianna è lo spettacolo per famiglie del pomeriggio di domenica 29 ottobre, alle 17, dal titolo Icaro e la Falena, con le musiche di Maurizio Soliani, che racconta ai più piccoli il mistero del ciclo della vita e la necessità della trasformazione, con un linguaggio poetico e senza dimenticare la meraviglia. Per rispondere alla domanda “perché si muore?” di un bambino, si parte dall’unione di due storie conosciute: quella del volo di Icaro per scappare dalla sua prigionia, dopo aver costruito il labirinto del Minotauro insieme al padre, e quella della falena che nel suo unico giorno vitale insegue la fiamma di una candela e viene consumata da quello splendido bagliore. Ne è nata così una storia di curiosità ed amicizia tra un inventore desideroso di “scappar via” dai suoi continui ragionamenti ed un bruco che presto diventerà falena e vorrà insegnargli a volare per poter raggiungere quella meravigliosa palla infuocata chiamato sole. Ma il finale non sarà triste, la storia continuerà nella stessa maniera in cui, la natura, ci permette quotidianamente di assistere al miracolo della vita.

Nessun commetno

Lascia una risposta: