Incendio all’Ospedale dei Bambini, vigili del fuoco salvano tutti. Ma è solo...

Incendio all’Ospedale dei Bambini, vigili del fuoco salvano tutti. Ma è solo una simulazione

782
0
CONDIVIDI

Ore 15.02, scoppia l’incendio nella cucinetta al terzo piano della pediatria dell’Ospedale dei Bambini di Parma. Il fumo si propaga nei corridoi, prima ad accorrere l’infermiera specializzata che resterà leggermente intossicata. Interviene poi la squadra del Servizio di prevenzione dell’Azienda Ospedaliera. Le fiamme persistono. Ore 15.07, scatta la chiamata al comando provinciale dei Vigili del Fuoco, nel frattempo personale e pazienti vengono fatti uscire dalle stanze e scendere dalle scale.

Tempo qualche minuto e sul posto arrivano tre mezzi dei Vigili del Fuoco, due ambulanze della Croce Rossa, due pulmini dell’Assistenza Pubblica e il mezzo di coordinamento del 118. Ore 15.20, intervento dei pompieri con l’autoscala, per portare in salvo le ultime persone rimaste intrappolate nell’edificio. Ore 15.25, circa trenta persone tra piccoli pazienti, familiari e personale del reparto sono radunati nel punto di raccolta. Intervento riuscito.

Ma per fortuna si tratta soltanto di una simulazione. Non c’è stato nessun incendio, ma se ci fosse stato gli uomini del 115 avrebbero comunque salvato tutti. Una fiction con regia fatta al momento per essere pronti nel caso scoppiasse una vera emergenza. Questo l’obiettivo dell’esercitazione organizzata dal comando provinciale dei Vigili del fuoco e dalla Prefettura di Parma, nell’ambito della settimana europea per la salute e la sicurezza.

“Una prova – spiega l’ingegner Giuseppe Munacò, responsabile del servizio prevenzione e protezione dell’Ospedale di Parma – effettuata, oltre che per obblighi di legge, per addestrare il nostro personale di emergenza, per fare formazione e per coordinarci con le altre forze preposte”.

Soddisfazione per la riuscita delle operazione è stata espressa dal prefetto Giuseppe Forlani, dal direttore dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma Massimo Fabi, dal direttore del dipartimento Materno Infantile Gian Luigi de’ Angelis e dal comandante provinciale dei vigili del fuoco Vincenzo Giordano, fresco di nomina a Parma. Tutti presenti al momento dell’esercitazione.

Nessun commetno

Lascia una risposta: