I turisti “assaggiano” il Parmense, Tastybus anche nel 2018

I turisti “assaggiano” il Parmense, Tastybus anche nel 2018

636
0
CONDIVIDI

Il Tastybus che dal 2016 porta alla scoperta dei luoghi di produzione delle eccellenze enogastronomiche parmensi, si conferma un servizio gradito ai turisti. Lo dicono i dati riferiti al 2017: dal 1 aprile al 30 settembre i turisti che ne hanno fatto uso sono stati 1.486 di cui 530 dell’Europa, circa il 30%; 101 dal Canada pari al 7%; 391 dagli Usa cioè il 27%; 132 dall’Australia pari al 10 %; 214 dal Sud America, pari al 14 % ed un altro 6 % da diversi Paesi. Un’impennata rispetto al 2016, quando i turisti furono 620. Pertanto il servizio proseguirà anche nel prossimo anno, come annunciato oggi in piazza Garibaldi.

Parma sta diventando sempre più una città a vocazione turistica – ha precisato l’assessore Cristiano Casail servizio del Tastybus è stato istituito per rispondere alle esigenze dei turisti. Si tratta di un servizio che prima non c’era e che è nato grazie al coinvolgimento di soggetti privati, per promuovere le eccellenze del nostro territorio. E’ un servizio che segna un anno di successi e che si sta sviluppando bene. I turisti chiedono di vedere le produzioni del territorio, con il Tastybus abbiamo dato loro la possibilità di entrare a contatto con il sistema produttivo con l’obiettivo di prolungare la loro presenza media a Parma, facendo vivere il territorio a 360 gradi. Tastybus rappresenta un modello di collaborazione tra pubblico e privato, grazie alla volontà di imprenditori determinati”.

Soddisfazione è stata espressa da Rossella Bassani di Maestro Travel Exprience: “Il progetto di Tastybus è nato per dare la possibilità ai turisti di entrare in contatto con il sistema produttivo: dai caseifici ai prosciuttifici, dalle cantine ai produttori di aceto. E’ un progetto in cui abbiamo creduto e che è stato reso possibile grazie al sostegno dell’Assessorato al Turismo del Comune che ha scommesso su questa sfida che si è rivelata vincente. Ringrazio tutti coloro che, a vario titolo, hanno collaborato alla sua riuscita”. L’acquisto dei biglietti del Tastybus è possibile presso lo Iat o dal sito di Maestro Travel Experience.

Il Servizio di Tastybus è attivo da aprile a novembre con partenza tutti i giorni dal lunedì al venerdì da piazza Garibaldi e dispone di una Guida Food in inglese ed in italiano. Si avvale di un pulmino da 20 posti ed è gestito da Maestro Travel Experience, agenzia di incoming nata a Parma nel 2015.

Gli itinerari proposti dal Tasty Bus sono i seguenti: mattino partenza alle 9.30 e rientro alle 13 con tappa al Caseificio di Basilicanova, visita alla produzione e degustazione di Parmigiano Reggiano, al Prosciuttificio Conti con visita alla produzione e degustazione del Prosciutto di Parma; pomeriggio partenza alle 15.30 e rientro alle 19, con tappa all’Acetaia Picci di Cavriago per una visita con degustazione, e in una cantina a rotazione fra Casale del Groppone, Aldini, Palazzo e Carra.

Nessun commetno

Lascia una risposta: