18 Ottobre – Festival Verdi: Raphael Gualazzi al Teatro Farnese

18 Ottobre – Festival Verdi: Raphael Gualazzi al Teatro Farnese

491
0
CONDIVIDI

Il talento e l’energia di Raphael Gualazzi incontrano Giuseppe Verdi, mercoledì 18 ottobre alle 20.30 al Teatro Farnese, nel concerto esclusivo che l’artista dedica al Maestro. Gualazzi che nei suoi concerti trova sempre spazio per una sua rilettura di musica classica, in questo concerto sarà accompagnato dalla sua band: Anders Ulrich al basso, Gianluca Nanni alla batteria e Luigi Faggi Grigioni alla tromba.

Dopo l’omaggio in occasione del bicentenario verdiano, con una personale rilettura dell’aria del Duca di Mantova “Questa o quella per me pari non sono” inserita nell’album “Happy Mistake”, dunque, il cantautore e pianista torna a farsi affascinare da Verdi nel concerto dedicatogli nell’ambito di AroundVerdi, ove il Festival amplia i confini dell’opera lirica per dare spazio ad altri linguaggi espressivi che stimolino nuove riflessioni intorno all’opera verdiana.

Classe 1981, Raphael Gualazzi è cantautore, compositore, arrangiatore, musicista e produttore, dotato di uno stile personalissimo, tra stride piano, jazz, blues e fusion. Nel 2009 firma un contratto discografico con Sugar e la sua carriera supera in breve tempo i confini italiani: il brano “Reality and Fantasy”, nella sua versione remix di Gilles Peterson, entra nelle classifiche di vendita digitale di tutto il mondo, si esibisce al Louvre e debutta al Sunside Club di Parigi, il tempio francese della musica jazz. Nel 2011 partecipa al Festival di Sanremo con il brano “Follia d’amore” con cui arriva primo nella categoria Giovani e vince il Premio della Critica “Mia Martini”, il premio della Sala Stampa Radio e Tv, il Premio Assomusica per la migliore esibizione live. Con il suo secondo album “Reality and Fantasy” arriva la consacrazione oltre i confini nazionali in occasione del primo International Jazz Day, presso la sede UNESCO di Parigi. Nel 2013 il terzo album, “Happy Mistake”, in cui esprime tutta la sua ecletticità, e un tour europeo di grande successo. Torna al Festival di Sanremo nel 2014 insieme a The Bloody Beetroots, conquistando il secondo posto con “Liberi o no”. È invitato nei maggiori festival europei, firma la colonna sonora del programma televisivo “Che tempo che fa”, approda in Giappone e in Canada e debutta al cinema con la colonna sonora di “Un ragazzo d’oro” di Pupi Avati. Nel 2014 è scelto come testimonial del Made in Italy di successo all’estero in occasione dell’Italian Innovation Day a Bruxelles, promosso dalla Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione Europea. Attualmente è al lavoro sul nuovo progetto discografico di prossima uscita.

I biglietti per il concerto (Posto unico €35,00; Under30 e Over 65 €25,00) sono in vendita presso la biglietteria del Teatro Regio di Parma e online su teatroregioparma.it.

Nessun commetno

Lascia una risposta: