Maxitruffa ai danni del Fisco: Wally Bonvicini resta in carcere

Maxitruffa ai danni del Fisco: Wally Bonvicini resta in carcere

112
0
CONDIVIDI

Wally Bonvicini resta in carcere:  il Tribunale del Riesame ha respinto la richiesta di beneficiare del regime carcerario domiciliare, probabilmente per il pericolo di reiterazione del reato e di fuga.

Anche Tom Vigini, il collaboratore friulano della Bonvicini resta in cella, mentre ai domiciliari restano anche Giuseppe Antoniazzi, di Varsi, la cui richietsa di attenuazione della misura non è stata accolta, Barbara Oleari, che aveva scelto di non far ricorso al Riesame e Sante Scian, cui è stato concesso di lasciare il carcere.

Pesantissime le accuse: sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice, calunnia, associazione a delinquere.

Nessun commetno

Lascia una risposta: