Zebre Rugby Club all’esame Ulster sabato al Lanfranchi. Torna Chistolini, prima per...

Zebre Rugby Club all’esame Ulster sabato al Lanfranchi. Torna Chistolini, prima per Luus

670
0
CONDIVIDI

Squadra che vince non si cambia recitava un vecchio motto e anche coach Michael Bradley è dello steswso avviso. Rispetto a una settimana fa, un solo cambio nel XV iniziale delle Zebre Rugby Club che domani, sabato, con fischio d’inizio alle 15.35, allo stadio Lanfranchi di Parma ospiteranno i nordirlandesi dell’Ulster. Al numero 3 torna Dario Chistolini, assente sabato scorso nella bella vittoria del XV del Nord Ovest in quel di Port Elizabeth con i Southern Kings dell’ex Van Schalkwyk. Ma domani l’avversario è di tutt’altra pasta: l’Ulster di Belfast è infatti capolista nell’altro girone di Guinness Pro14 e arriva a Parma imbattuto e forte di quattro successi, l’ultimo dei quali con bonus ai danni dei Dragons.

Sarà dunque ben altro rugby, con la squadra irlandese che nei precedenti 10 incontri con i bianconeri ha vinto ben 9 volte, perdendo soltanto in una occasione. Capitan Tommaso Castello e compagni sono però ancora alla ricerca del loro primo successo interno dopo la sconfitta contro i campioni in carica degli Scarlets e non vogliono sfigurare nell’impegno con l’Ulster. Che rappresenta un’occasione importante anche per testare il nuovo sistema di gioco di Bradley, oltre che i progressi dei singoli dopo le due settimane di lavoro in Sudafrica.

Non disponibili per infortunio Tommaso D’Apice, Andrea Manici, Maxime Mbandà, Matteo Pratichetti e Riccardo Raffaele, coach Bradley conferma in toto il reparto dei trequarti con Minozzi ad estremo – 155 metri di avanzamento per il padovano contro i Kings, record del turno – mentre sulle ali agiranno Bisegni e Bellini entrambi in meta sette giorni fa. La coppia di centri vedrà ancora capitan Castello con Boni, anch’essi tra i metaman della vittoria sui Kings di Port Elizabeth. In mediana dal primo minuto Canna con il nocetano Violi.

Il pacchetto di mischia bianconero vedrà in prima linea i piloni Lovotti e Chistolini mentre con la maglia numero 2 partirà Fabiani, autore di tre breaks contro i Kings. In seconda linea spazio a Biagi e all’inglese Sisi: 5 gli offload delle due seconde linee delle Zebre nell’ultima gara. In terza linea confermato il numero 8 Giammarioli – migliore in campo sabato scorso – mentre ai suoi fianchi agiranno Meyer e il permit player Licata tesserato con le Fiamme Oro Rugby in Eccellenza.

In panchina prima convocazione stagionale per il giovane Azzurro Luus – ristabilitosi dal proprio infortunio prestagionale – e per il pilone argentino Eduardo Bello, uno degli ultimi arrivi nella rosa bianconera. Il 21 enne nato a Cordoba, proveniente dal club della città natale, vanta un cap con i Pumas contro l’Uruguay nel maggio 2016.

ZEBRE RUGBY CLUB – ULSTER
Stadio Lanfranchi di Parma- Sabato 30 settembre, h. 15.35

Zebre Rugby Club: 15 Matteo Minozzi, 14 Giulio Bisegni, 13 Tommaso Boni, 12 Tommaso Castello (cap), 11 Mattia Bellini, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Renato Giammarioli, 7 Johan Meyer, 6 Giovanni Licata, 5 George Biagi, 4 David Sisi, 3 Dario Chistolini, 2 Oliviero Fabiani, 1 Andrea Lovotti. A disposizione: 16 Luhandre Luus, 17 Sami Panico, 18 Eduardo Bello, 19 Leonard Krumow, 20 Jacopo Sarto, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Serafin Bordoli, 23 Giovanbattista Venditti. All. Michael Bradley

Ulster: 15 Piutau, 14 Trimble (cap), 13 Cave, 12 Marshall, 11 Ludik, 10 Lealiifano, 9 Cooney; 8 Deysel, 7 Reidy, 6 Rea, 5 Henderson, 4 Browne, 3 Ah You, 2 Andrew, 1 Black. A disposizione: 16 McBurney, 17 Warwick, 18 Herbst, 19 Treadwell, 20 Timoney, 21 Shanahan, 22 Nelson, 23 Lyttle. All. Kiss

Arbitro: Mike Adamson (Scottish Rugby Union)

Assistenti: Andrea Piardi e Manuel Bottino (Federazione Italiana Rugby)

TMO: Neil Paterson (Scottish Rugby Union)

La gara sarà messa in onda in diretta su Eurosport 2 in Italia.

Nessun commetno

Lascia una risposta: