1 Ottobre – Grappa, frutta e cultura per Grapperie Aperte a Roccabianca

1 Ottobre – Grappa, frutta e cultura per Grapperie Aperte a Roccabianca

479
0
CONDIVIDI

Degustazioni e abbinamenti con la frutta e con altri prodotti tipici dei territori di appartenenza, visite guidate e tanta voglia di divertirsi. Domenica 1 ottobre anche in Emilia Romagna è tempo di Grapperie Aperte, l’evento organizzato in 17 distillerie di tutta Italia dall’Istituto Nazionale Grappa per promuovere e valorizzare una delle eccellenze più apprezzate nel mondo dell’Italian Style. Tema conduttore della giornata sarà Grappa&Frutta, e a rappresentare la regione sarà la Distilleria Faled di Roccabianca, aperta al pubblico la mattina dalle 10 alle 12 e nel pomeriggio dalle 14.30 alle 18, con degustazioni delle grappe di produzione propria e visite guidate sia in distilleria che al Castello di Roccabianca, oltre a un percorso tra le vecchie cantine della distilleria e al Museo della Distillazione.

Una occasione da non perdere per chi ama la grappa in tutte le sue declinazioni, unica nel suo genere grazie al tocco personale che in ogni goccia riesce a conferire l’esperienza del maestro distillatore e le vinacce utilizzate, il bouquet che racconta un terroir e l’etichetta che rappresenta sempre più spesso il tratto immediatamente riconoscibile a cui ci affidiamo al momento della scelta, che rimane pur sempre ragionata e orientata a un prodotto di alto livello. E se ciò che arriva solitamente al pubblico è il prodotto imbottigliato, poco si sa di come un distillato tanto pregiato sia in realtà il risultato della lavorazione di materie prime di recupero: la grappa è infatti la quintessenza della sostenibilità, sia dal punto di vista ambientale – si va a estrarre la parte rimanente delle bucce d’uva riducendo al minimo lo scarto – sia economico, poiché da una materia prima di recupero si ottiene un pregiato distillato dalla caratteristiche sensoriali uniche. Una produzione quella della grappa, equivalente a venti milioni di bottiglie da litro a 40% vol (82.000 ettanidri nel 2016), portata avanti da circa 140 distillerie distribuite su tutto il territorio nazionale per un valore – senza contare l’indotto – di oltre 300 milioni di euro e un bacino occupazionale di oltre mille persone impiegate direttamente a cui si aggiungono altri 20.000 lavoratori considerando anche l’indotto.

Per chi ama i social e i selfies, torna il contest fotografico di Grapperie Aperte su Facebook e Instagram dedicato quest’anno a “Grappa e frutta, tentazione perfetta”. Il miglior scatto valutato da una giuria di qualità, sarà premiato con la pubblicazione della foto a supporto della comunicazione dell’Istituto Nazionale Grappa – con citazione dei credits dell’autore – facendo così diventare i protagonisti della giornata in grapperia, veri e propri testimonial del distillato di bandiera, con ritratti di personaggi significativi per il mondo della distillazione, strumenti di lavoro, impianti di produzione o barricaie, abbinamenti o semplicemente occasioni di consumo, richiami al legame tra distilleria e territorio ed emozioni. Per partecipare è sufficiente pubblicare la foto sui già citati Social Network utilizzando l’hashtag #nomegrapperia accanto a #grapperieaperte2017.

Nessun commetno

Lascia una risposta: