Lite con coltello in via Lazio, coppia incastrata per furto a una...

Lite con coltello in via Lazio, coppia incastrata per furto a una 90enne

578
0
CONDIVIDI

Una lite per strada con tanto di coltello ha permesso ai Carabinieri di mettere le mani su una coppietta che aveva fatto “spesa” con la carta di credito rubata a una parmigiana di 90 anni. Tutto è accaduto in via Lazio, dove i militari – arrivati dopo la richiesta d’aiuto arrivata al 112 – hanno trovato un uomo con in mano un coltello che inseguiva un ragazzo, mentre una ragazza stava gridando.

L’uomo armato di lama è risultato essere un 33enne di Salerno, residente a Parma, con precedenti alle spalle, mentre la ragazza è una 20enne parmigiana, anche lei con piccoli precedenti. La lite sembra sia scoppiata per motivi di gelosia del 33enne per la sua fidanzata.

I Carabinieri hanno accertato che il coltello era sporco di sangue, quindi è scattata la perquisizione anche nella casa delle coppia. Ed è qui che i militari hanno trovato la sorpresa: i documenti di identità e la carta di credito di una 90enne derubata lo scorso 6 settembre. L’anziana era stata avvicinata da un giovane che, con la scusa di aiutarla a portare la spesa, era riuscito a rubarle il portafogli.

Non solo, la coppietta aveva effettuato diversi acquisti e prelievi con quella carta di credito, alleggerendo il conto dell’anziana di oltre 5 mila euro. In particolare al centro commerciale Centro Torri avevano comprato una tv a schermo piatto, un computer portatile, un impianto stereo e altri accessori per il cellulare, spendendo oltre 1.200 euro. La merce è stata ritrovata ancora imballata nell’auto di proprietà di un parente dell’uomo ma in uso del 33enne. La merce verrà consegnata all’anziana – legalmente proprietaria di tutto – anche se forse lei avrebbe preferito rivedere i suoi 5 mila euro.

Dopo tutto ciò, comunque, la coppietta se l’è cavata con una denuncia a piede libero per uso illecito della carta di credito rubata. Il 33enne, inoltre, è stato deferito pure per possesso di oggetti atti ad offendere.

Nessun commetno

Lascia una risposta: