Dal Canada per studiare all’Assistenza pubblica di Parma

Dal Canada per studiare all’Assistenza pubblica di Parma

528
0
CONDIVIDI
Da sinistra, Andrew Donohue, Marco Garavaglia, Stephanie Ladowski e Susan Bragg

Alla Pubblica assistenza di Parma un’esperienza sul campo per due dottoresse specializzande in anestesia e rianimazione della University of Toronto: Stephanie Ladowski e Susan Bragg. Con l’aiuto del dottor Marco Garavaglia, attualmente assistant professor nella città canadese, i due medici canadesi sono state impegnate sull’automedica dell’associazione dell’Oltretorrente. L’equipaggio canadese ha ricevuto anche la visita di un anestesista e rianimatore australiano: il dottor Andrew Donohue del Gold Coast University Hospital di Gold Coast, una cittadina dello stato del Queensland, a 70 chilometri dalla capitale, Brisbane.

Quest’esperienza della University of Toronto si colloca all’interno di un più ampio programma, che vede coinvolta la Scuola di specializzazione in Medicina d’emergenza-urgenza dell’Università degli studi di Parma, la cui direttrice Tiziana Meschi ha instaurato un programma di scambio che vede gli studenti canadesi impegnati nelle nostre strutture sanitarie e in un ente attivo in ambito sociale e sanitario come l’Assistenza Pubblica di Parma, per acquisire maggiore esperienza nella gestione delle urgenze.

«Abbiamo deciso di ripetere l’esperienza dello scorso anno – spiega il dottor Garavaglia – perché è stata molto apprezzata dagli specializzandi, che hanno avutola possibilità di vedere una realtà diversa da quella canadese e di essere attivamente coinvolti nell’emergenza pre-ospedaliera. Questa esperienza dà modo allo specializzando di acquisire sicurezza nel trattamento di patologie acute, in un ambiente diverso da quello ospedaliero. Il collega australiano che ci ha affiancato oggi sull’automedica, si occupa di emergenza pre-ospedaliera e ha scoperto, sul sito dell’università di Toronto,questa collaborazione con l’Assistenza Pubblica e ha voluto venire a vedere di persona come lavoriamo; ha trascorso tutta la giornata con noi,per rendersi conto della qualità del servizio offerto e delle differenze che esistono rispetto all’Australia in cui, come in Canada, l’emergenza pre-ospedaliera è gestita da paramedici e non da volontari. Il dottor Donohue è rimasto molto impressionato, così come le due specializzande dell’Università di Toronto, dalla preparazione e dalla dedizione dei volontari della Pubblica. Al punto che l’esperienza verrà ripetuta anche l’anno prossimo con altri due specializzandi».

L’Assistenza Pubblica di Parma è stata la prima, in Italia, a far nascere, quasi trent’anni fa, il servizio di automedica. «Da sempre la nostra associazione – spiega la dottoressa Cristiana Madoni, direttore sanitario della Pubblica – crede che i medici con maggiore esperienza e abilità nel campo dell’emergenza siano gli anestesisti rianimatori. La qualità del servizio offerto alla cittadinanza ha continuato a rimanere la nostra priorità, e il fatto che ci sia chi, da Toronto o da Brisbane,viene a Parma a imparare presso di noi l’emergenza extraospedaliera, è motivo di grande orgoglio e soddisfazione».

Nessun commetno

Lascia una risposta: