Serie B: il Parma cerca l’impresa a Perugia. Mister D’Aversa: “Sappiamo come...

Serie B: il Parma cerca l’impresa a Perugia. Mister D’Aversa: “Sappiamo come fermarli”. Convocati: Ceravolo c’è, ma non titolare

537
0
CONDIVIDI

Il Brescia è ormai solo un brutto ricordo in casa Parma Calcio. Domani bisognerà fare i conti con un Perugia in ottima forma che allo stadio “Renato Curi” ospiterà alle 15 i crociati per la quarta giornata di serie B. Mister Roberto D’Aversa, irriducibile del 4-3-3, può disporre per la prima volta del bomber Fabio Ceravolo ma non come titolare, mentre deve rinunciare allo squalificato Manuel Scavone. Per il resto quello partito per Perugia è lo stesso gruppo visto nelle prime tre giornate.

Non sarà una gara semplice con il Perugia che segna a raffica (10 reti in 3 gare) ed è a quota 7 insieme al Frosinone, dietro alla battistrada Carpi a punteggio pieno. I biancorossi vogliono approfittare della gara casalinga per rimettersi in corsa, mentre il Parma ha bisogno di far risultato anche per ricaricare l’ambiente oltre che per non perdere contatto con la vetta e poter così continuare ad alimentare il sogno finale.

 

A dirigere l’incontro del Curi sarà Davide Ghersini della sezione Aia di Genova, assistito da Manuel Robilotta di Sala Consilina e Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore. Quarto uomo sarà invece Cristian Cudini di Fermo. Per Ghersini sarà la gara numero 74 in cinque stagioni di serie B, ma vanta anche 8 direzioni in A. In questa stagione ha già diretto Cremonese-Avellino, conclusa sul 3 a 1. Nelle 73 gare arbitrate ha tirato fuori 365 cartellini gialli e fischiato 18 rigori.

I precedenti al Curi sono a favore dei padroni di casa che – su 11 incontri totali – si sono imposti 5 volte, in 4 occasioni è finita in parità, mentre il Parma si è imposto in due occasioni in serie A sempre per 1 a 2: nella stagione 1996-97 Perugia Parma 1-2 (Reti: 11′ Goretti (Pg), 12′ Crespo, 17′ Crippa) e nel campionato 2002-03 Perugia Parma 1-2 (Reti: 30′ Adriano, 51′ Grosso (Pg), 72′ Ferrari).

Per Roberto D’Aversa ancora dubbi di formazione per la gara del Curi, ma anche la consapevolezza delle difficoltà alle quali il suo Parma va incontro nella gara di domani.

https://www.facebook.com/parmacalcio1913/videos/1732673807039463/

C’è rammarico sia per non aver portato a casa risultato e sia per come è maturato, ma bisogna sempre accantonare vittorie e sconfitte e lavorare sulla partita successiva. A Perugia non sarà una gara facile, ci dovrà essere da parte nostra il massimo equilibrio”, ha detto mister Roberto D’Aversa aprendo la conferenza pre-gara a Collecchio.

Se si vanno ad analizzare tutte le partite, dobbiamo sfruttare al meglio ogni occasione – ha continuato D’Aversa -. Contro la Cremonese ne abbiamo create molte, contro il Novara alcune e contro il Brescia poche anche se in questa abbiamo giocato un tempo, però potevamo fare meglio. Ultimamente sento dire spesso degli esterni che non spingono abbastanza perché devono fare la fase difensiva. In nessuna squadra di Serie A c’è un giocatore che non partecipi alla fase difensiva. Credo che in Italia numeri alla mano chi fa risultato è sempre chi ha sempre la miglior difesa e non il miglior attacco. Ci vuole equilibrio”.

Parlando del Perugia, mister D’Aversa ha ricordato che “loro stanno giocando con il 4-3-1-2 e fanno verticalizzazioni con due giocatori davanti come Cerri e Di Carmine che si completano, giocano bene e sono in fiducia. Abbiamo analizzato le loro partite, nel campionato precedente sono arrivati fino alle semifinali playoff, questo vuol dire che conoscono la categoria, ma noi siamo consapevoli della nostra forza e dei nostri mezzi”. Vista la raffica di reti messa a segno dagli umbri, sarà sicuramente una giornata di grande lavoro per la difesa crociata. “Di Carmine è un giocatore che ha fatto campionati importanti, hanno Cerri dalla Juve: è un potenziale importante. Sarà un bel banco di prova, ma sappiamo come dobbiamo lavorare per limitare i loro pregi”, ha sottolineato il tecnico crociato.

Per quanto riguarda invece i protagonisti in maglia crociata, D’Aversa ha detto che “Ceravolo è rientrato con il gruppo, non è ancora al 100% e dobbiamo essere bravi a gestirlo. Resta a disposizione della squadra ma ci vuole del tempo. Non partirà titolare domani. Il turn over viste le tre gare ravvicinate? Cerco di valutare la migliore formazione possibile per Perugia, per le successive farò poi altre valutazioni, pensiamo partita per partita. Siligardi? Luca si sta allenando con continuità, ha avuto un intoppo durante la preparazione, valutiamo fino all’ultimo momento, potrebbe essere della partita ma devo fare considerazioni in base anche all’ultimo allenamento di tutti”.

I CONVOCATI: ECCO CERAVOLO

Al termine della seduta di allenamento a porte chiuse sostenuta questa mattina al Centro sportivo di Collecchio, mister Roberto D’Aversa ha convocato 25 giocatori.

Portieri: Andrea Dini, Pierluigi Frattali, Michele Nardi

Difensori: Valerio Di Cesare, Riccardo Gagliolo, Luca Germoni, Simone Iacoponi, Alessandro Lucarelli, Pasquale Mazzocchi, Juan Ramos, Luigi Alberto Scaglia, Francisco Sierralta

Centrocampisti: Antonino Barillà, Francesco Corapi, Jacopo Dezi, Gianni Munari, Matteo Scozzarella

Attaccanti: Yves Baraye, Emanuele Calaiò, Fabio Ceravolo, Antonio Di Gaudio, Marco Frediani, Roberto Insigne, Manuel Nocciolini, Luca Siligardi

 

Il Perugia risponde con 22 convocati agli ordini di mister Federico Giunti.

Portieri: Rosati, Nocchi, Santopadre;

Difensori: Zanon, Del Prete, Coccolo, Volta, Casale, Monaco, Dossena, Pajac;

Centrocampisti: Colombatto, Bianco, Emmanuello, Bandinelli, Buonaiuto, Brighi;

Attaccanti: Mustacchio, Frick, Terrani, Han, Cerri, Di Carmine

 

PROBABILI FORMAZIONI

Perugia (4-3-1-2): Rosati; Zanon, Monaco, Volta, Pajac; Brighi, Colombatto, Bianco; Cerri, Han, Falco. All.: Giunti

Parma (4-3-3): Frattali; Iacoponi, Di Cesare, Gagliolo, Scaglia; Dezi, Barillà, Scozzarella; Insigne, Calaiò, Di Gaudio. All.: D’Aversa

Nessun commetno

Lascia una risposta: