Piazza Duomo – Minacciano e picchiano una coppia di fidanzati : arrestati...

Piazza Duomo – Minacciano e picchiano una coppia di fidanzati : arrestati due ragazzi

988
1
CONDIVIDI

Li hanno minacciati e picchiati. Protagonista della triste vicenda, una coppia di fidanzati che nella serata di ieri, domenica 3 settembre si trovava in centro. Tutto è successo intorno alla mezzanotte , quando i due  si sono accorti   che un gruppo di tre ragazzi in piazza Duomo, due uomini ed una donna, avevano rubato la borsa della ragazza, contenente un iphone 6, oltre a 175 euro e ai documenti vari.

La coppia di fidanzati, entrambi 23enni, non ha mollato la presa, tanto che si è avvicinata ai tre sospetti notando che avevano tra le mani la borsa e gli oggetti della ragazza. Entrambi chiedevano la restituzione della refurtiva.

Per tutta risposta, sono stati minacciati con parole pesanti, dicendo che sarebbero stati picchiati.
I tre ladri, visto che la coppia di giovani non desisteva, ha cercato la fuga allontanandosi dalla piazza ma seguiti costantemente dalla coppia che nel frattempo ha pensato bene di contattare il 113.

 LE MINACCE E LE BOTTE 

I tre malfattori, resisi contro che la coppia era ancora sulle loro tracce, hanno affrontato  i due e senza proferire parola li hanno aggrediti  fisicamente (procurando loro ferite guaribili in 3 giorni), dopodichè li hanno anche minacciati  con una bottiglia di birra.
Nel frattempo è giunta sul posto la pattuglia della polizia ed i tre si sono dati quindi alla fuga inseguiti dai poliziotti.

Gli agenti sono riusciti a fermare solo due degli autori, B. O. ragazzo algerino classe 1990, incensurato e regolare sul territorio e T.F. ragazza di 17 anni di origini marocchine titolare di permesso di soggiorno con precedenti di Polizia.

I due sono stati  accompagnati in Questura e tratti in arresto per il reato di rapina aggravata in concorso.

1 COMMENTO

  1. Dopo l’esplosione dell’illegalità nell’area della stazione ora i media riportano dell’abbruttimento di Piazza Duomo tra maleducazione e reati anche gravi. Si vede che quella di abbandonare al degrado quelli che dovrebbero essere gli spazi aperti più importanti di Parma, il suo biglietto da visita e quello che è più di tutti il luogo da cartolina, è una scelta di Pizzarotti.

    E dire che secondo il Sindaco Pizzarotti questa città, dove un giorno sì e l’altro pure è evidente che gli stranieri delinquono a cielo aperto perché confidano nel senso di impunità ispirato dal lassismo buonista delle istituzioni, sarebbe un modello di integrazione. Si tratta della stessa città, guidata dall’amministrazione comunale che per il suo sviluppo futuro vuole puntare soprattutto sull’attrattività turistica. Peccato però che i luoghi più frequentati dai turisti sono i più infestati dalla criminalità. Infatti la polizia municipale non li presidia. Comunque contro questa paradossale idiozia dell’amministrazione di Pizzarotti sostenuta dai suoi finti avversari del PD che guidano la Regione Emilia-Romagna e ancora per poco il Governo, non mancherò di battermi nei prossimi giorni in Regione con le iniziative che riterrò più opportune. Meno male, però, che, pur tra tante difficoltà, le forze dell’ordine, che non finirò mai di ringraziare a sufficienza, riescono a mettere qualche argine con operazioni sia pianificate, come quelle della stazione, sia urgenti come l’ultima di Piazza Duomo.

    Fabio Ranieri
    Consigliere regionale
    Lega Nord

Lascia una risposta: