Via Bixio: maxi rissa fra stranieri, colpiti anche i passanti. Lega Nord:...

Via Bixio: maxi rissa fra stranieri, colpiti anche i passanti. Lega Nord: è il risultato del buonismo

845
0
CONDIVIDI

Via Trento, San Leonardo, viale Vittoria, adesso anche via Bixio è diventata teatro di scontro per gruppi di extracomunitari che bivaccano agli angoli delle strade. E questa volta nel parapiglia generale che ha coinvolto una quindicina di stranieri – con ogni probabilità magrebini – ci sono finiti loro malgrado anche i passanti. Una donna che transitava in bicicletta è infatti caduta per terra, mentre due passanti accorsi per aiutarla – uno dei quali ha anche chiesto l’intervento della Polizia – sono stati colpiti con schiaffi e pugni, oltre che apostrofati in malo modo perché si facessero gli affari loro.

E’ accaduto venerdì sera davanti a un market etnico, a due passi dalla Casa del Formaggio, in quella che un tempo era uno dei salotti commerciali di Parma e che oggi è un rosario di saracinesche chiuse. Una lite fra stranieri innescata da qualche parola di troppo, poi i toni si sono alzati e il gruppo è passato subito alle vie di fatto. Travolgendo la donna che passava in bicicletta e che soltanto per fortuna non si è fatta particolarmente male. Solo paura e qualche graffio.

Sul posto sono arrivati gli agenti delle Volanti della Polizia, ma degli stranieri non c’era neppure l’ombra. Tutti erano fuggiti, ma alcuni di loro hanno cercato nascondiglio in alcuni negozi della zona e sono stati individuati dalla Polizia che aveva raccolto le descrizioni fornite dai presenti. A quanto pare due degli stranieri sarebbero anche stati condotti in Questura per ulteriori accertamenti.

Fra i cittadini di Parma, però, cresce la paura e il senso di insicurezza. E questo può facilmente trasformarsi in razzismo indiscriminato a danno anche di quegli stranieri assolutamente pacifici, dediti al lavoro e ben disposti a convivere secondo le regole.

 

LEGA NORD: VIOLENZA E ILLEGALITA’ FRUTTO DI BUONISMO E IPOCRISIA

Maurizio Campari

Stiamo perdendo porzioni di territorio, a vantaggio di violenti e delinquenti. L’episodio accaduto ieri è l’ennesima dimostrazione del livello di illegalità cui siamo giunti in città inseguendo buonismo e ipocrisia. La realtà è sotto gli occhi di tutti: se è vero che i violenti esistono a prescindere da nazionalità e etnia, è altrettanto vero che le scellerate scelte di questo governo a guida PD in tema di immigrazione – assecondato a Parma dal sindaco Pizzarotti – hanno determinato una degenerazione di violenza, degrado e pericolosità“.

Non usa giri di parole il segretario della Lega Nord Parma, Maurizio Campari, condiviso dai consiglieri comunali del Carroccio, nel condannare quanto accaduto in via Bixio, ma anche la politica che lascia fare.

E’ ora di ammettere – sottolinea Campari – che il tessuto sociale ed economico italiano non è in grado di assorbire qualunque flusso migratorio perché non riesce ad integrarlo. Si stanno creando ‘sacche’ anomale di gruppi di persone che vivono al di fuori delle regole della civile convivenza quando non si tratta di veri e propri delinquenti organizzati.
A Parma ci sono interi quartieri che hanno completamente perso la loro storicità e le loro peculiarità perché sono stati snaturati diventando ghetti e subendo il continuo proliferare di negozi etnici. Le fantasiose e farneticanti dichiarazioni che siamo costretti a sentire da parte di Pizzarotti e dei suoi fedeli in tema di immigrazione non riescono a coprire gli ormai quotidiani episodi di illegalità e il degrado che i parmigiani hanno sotto gli occhi“.

Secondo Campari e gli altri consiglieri comunali della Lega, Emiliano Occhi, Laura Cavandoli e Carlotta Marù, “occorre una stretta sui regolamenti comunali e sul controllo del territorio. Bisogna seguire l’esempio di altre città dove si è dato un freno al proliferare dei negozi etnici e cambiare atteggiamento nei confronti di chi è ospite sul nostro territorio e che troppo spesso si atteggia come padrone“.

Nessun commetno

Lascia una risposta: