Beccata la banda dei furti nei supermercati: in macchina trovato un’arsenale di...

Beccata la banda dei furti nei supermercati: in macchina trovato un’arsenale di generi alimentari

587
0
CONDIVIDI

Una vera e propria associazione a delinquere. Tutti specializzati nei furti all’interno dei supermercati. Il loro territorio di caccia era proprio Parma. Quattro persone, tutti di origine rumena, sono state fermate e denunciate per furto e ricettazione dagli uomini della Sezione Antirapine della Squadra Mobile di Parma.

L’operazione si è svolta a partire da una segnalazione del 17 agosto ed ha portato all’identificazione di quattro persone che si muovevano, almeno in due occasioni verificate, a bordo di due auto: un’Alfa 156 blu e una Citroen C3.

 IL RITROVAMENTO 

All’interno del baule della Citroen i poliziotti hanno trovato merce rubata per un valore di centinaia di euro.  Tutto è nato da un episodio risalente al  17 agosto scorso quando,  il responsabile della sicurezza di un supermercato parmigiano ha segnalato la presenza, all’interno del punto vendita, degli autori di un furto di dieci giorni prima, che aveva fruttato ai ladri 1.300 euro.

Gli agenti dell’Antirapine sono giunti sul posto ed hanno subito individuato le persone segnalate.  Le hanno seguite,  dopo essere uscite abbandonando un carrello all’interno del  negozio.

Questo perchè molto probabilmente , i ladri  si sono visti scoperti ed hanno  rinunciato al furto.

I poliziotti hanno seguito le due auto, un’Alfa 156 e una Citroen C3, che si sono fermate davanti al Conad di Largo Parri. Passati pochi minuti,  i ladri sono usciti e hanno ripreso la  marcia.Tutto si è concluso in via Montebello, quando le due vetture sono state fermate.

L’ Alfa è stata perquisita ed è risultata essere  vuota mentre nel baule della Citroen  è stata ritrovata una vera e propria scorta alimentare.

Nel dettaglio,  c’erano : 53 confezioni sigillate di tonno, 12 confezioni sigillate di caffè, 79 confezioni sigillate di carne in scatola, 16 bottiglie sigillate di Amaro, 49 buste sigillate di zafferano e 12 confezioni di pasta adesiva per dentiere.

Nessuno dei quattro aveva bolle di accompagnamento o  documenti fiscali per giustificare il possesso della merce, che è stata così sequestrata . I quattro ovviamente sono stati identificati :  alla giuda della Citroen c’era D. M. F, di 22 anni, incensurato mentre nell’Alfa Romeo c’erano N.I.B di 31 anni, V.D.D. di 27 anni e una donna, C.I.R. di 29 anni, tutti e tre pluripregiudicati per reati contro il patrimonio e in particolare per furti nei supermercati. Sono stati  tutti condotti  in Questura  e  denunciati per ricettazione: N.I.B e D.M.F sono stati denunciati anche per furto.

I due infatti  sono stati riconosciuti in seguito al vaglio di un video : entrambi apparivano nei filmati delle telecamere durante uno degli episodi di  furto.

 

 

Nessun commetno

Lascia una risposta: