Parma-Cremonese, D’Aversa: “Gara difficile, attenti alle ripartenze”. I convocati, out Scavone e...

Parma-Cremonese, D’Aversa: “Gara difficile, attenti alle ripartenze”. I convocati, out Scavone e Siligardi

786
0
CONDIVIDI

Con la Cremonese non sarà una partita facile. L’Opening Day della serie B, in programma domani alle 20.30 al Tardini, al di là del cerimoniale festoso per l’inaugurazione del torneo, sarà una vera e propria battaglia tra due formazioni con ambizioni diverse, ma entrambe ben attrezzate. Il Parma che ancora attende il bomber, dovrà rinunciare agli infortunati Scavone, Siligardi e Saporetti. Di Gaudio è tornato in gruppo, ma non è ancora pronto. In forse è Scozzarella. Ma la rosa a disposizione di mister Roberto D’Aversa è ancora abbastanza ampia.

Sull’altro fronte, nessun particolare problema per il tecnico Attilio Tesser, che porterà a Parma anche l’ex di turno, ovvero il difensore Michele Canini. A dirigere la gara sarà Eugenio Abbattista della sezione Aia di Molfetta, coadiuvato dagli assistenti Luigi Lanotte di Barletta e Pietro Dei Giudici di Latina. Quarto uomo è stato designato Giampaolo Mantelli di Brescia. Abbattista è un arbitro di grande esperienza, con alle spalle 5 direzioni in A e 89 in B, oltre a 33 in serie C e 5 ai play off di Lega Pro. Nelle 89 gare dirette in B ha tirato fuori ben 423 cartellini gialli e 21 rossi diretti, concedendo 20 calci di rigore.

LA CONFERENZA STAMPA

https://www.facebook.com/parmacalcio1913/videos/1725019957804848/
Ci mancano alcuni giocatori, ma abbiamo una rosa molto ampia formata da calciatori importanti. Sicuramente chi andrà in campo non farà sentire l’assenza degli infortunati“, ha detto mister Roberto D’Aversa in sala stampa a Collecchio.

La Cremonese – ha subito aggiunto il tecnico crociato – è una squadra che utilizza il 4-3-1-2. Si tratta di una squadra che bada molto al sodo, che gioca molto sulle verticalizzazioni, sfruttando molto la fisicità dei giocatori che ha davanti. Dovremo quindi essere pazienti, bravi ed equilibrati a non aver fretta. Sarà una partita molto difficile. La Cremonese è una squadra forte e attrezzata, completata anche in questi giorni con dei rinforzi. Sta a noi avere il giusto equilibrio durante la partita, senza spazientirci, cercando di fare la nostra gara e di non concedere loro le ripartenze, che è la loro qualità migliore. La Serie B – prosegue D’Aversa – è un campionato molto difficile a prescindere da chi si affronta domani. Chiaramente una squadra che ha vinto il campionato di Lega Pro in maniera diretta come la Cremonese ha valori importanti, oltretutto essendosi rinforzata durante il mercato estivo. Ripeto, però, che dovremo essere bravi noi, al di là dell’obiettivo che ci possiamo prefissare, a lottare su ogni pallone dando tutto quello che abbiamo a disposizione e a metterci il cuore dove e quando ci possono essere delle difficoltà specialmente a fine partita a livello fisico. Sono sicuro che i ragazzi lo faranno. Dobbiamo ancora fare l’allenamento di rifinitura e valutare alcune situazioni”.

Nulla è ancora deciso, quindi, su chi andrà in campo e chi partirà invece dalla panchina. “La formazione, come sempre, non l’ho ancora decisa – ha sottolineato Roberto D’Aversa -. La decido, come sempre, all’ultimo momento, perchè è l’unico modo che ho di rispettare i miei giocatori, visto che ho una rosa ampia e che non ho la possibilità di far giocare tutti. Altri possibili acquisti? A ventiquattro ore dalla partita, spendere energie a pensare ad altro sia un errore. Ora devo valutare gli uomini che ho a disposizione, che costituiscono un patrimonio importante. Per quanto riguarda il mercato, sono ampiamente fiducioso sull’operato del direttore sportivo e della società. Il mio compito è allenare, pensare solo al campo e alla partita di domani da affrontare nel migliore dei modi. C’è voglia da parte di tutti quanti di scendere in campo domani. Siamo onorati di essere i primi a farlo e di aprire questo campionato“.

Mi auguro che, a prescindere dagli obiettivi, la mia squadra vada in campo lottando su ogni pallone, perchè credo che la passione e il senso di appartenenza di questa tifoseria lo meritino – ha poi aggiunto D’Aversa -. Il risultato è importante, ma é una conseguenza dell’atteggiamento con cui si giocano le partite. Credo che la squadra stia bene fisicamente. E’ chiaro che le prime partite servono da rodaggio per tutti, sia per noi che per i nostri avversari, per mettere minutaggio nelle gambe. Ci saranno difficoltà, a un certo punto la benzina potrebbe venir meno, anche per le condizioni climatiche. Sono convinto, però, che i ragazzi utilizzeranno il carattere e il cuore per cercare di oltrepassare questo ostacolo. Il campionato di Serie B è lungo e difficile, con quarantadue partite e cinque turni infrasettimanali, in cui non si può dare nulla di scontato. Mi auguro che ci sia una crescita da parte della mia squadra ed equilibrio sia da parte nostra che del contesto e dell’ambiente. Non bisognerà esaltarsi dopo una vittoria e non deprimersi dopo una sconfitta – ha detto ancora una volta il tecnico crociato -. Se saremo bravi a essere equilibrati, andando in campo lottando su ogni pallone e giocando in maniera intelligente, credo che ci toglieremo delle soddisfazioni. Ci sono squadre attrezzate come noi o meglio di noi, come Pescara, Empoli, Frosinone, Bari. Penso che, a prescindere del nostro blasone, dell’importanza della nostra piazza e del mercato, sia determinante essere equilibrati. In B non ci sono favoriti in senso assoluto”.

Roberto D’Aversa ha però un messaggio chiaro per tutto l’ambiente e la tifoseria in particolare: “Mi auguro di non rivivere, a livello ambientale, alcune situazioni già vissute nella scorsa stagione, con l’assillo della vittoria a ogni costo. Il dover vincere a tutti i costi può comportare l’affrontare la partita con poca serenità. Siamo consapevoli di far parte di una società importante, che ha blasone, storia e tifoseria al seguito, a cui vogliamo dare soddisfazioni. In centovent’anni tre campionati di fila non li ha mai vinti nessuno. Nella vita non c’è nulla di impossibile. Per noi deve essere una motivazione. Siamo consapevoli di chi rappresentiamo. Per i giocatori over, in questo momento abbiamo la possibilità di fare una lista provvisoria. Quindi, pensiamo alla partita di domani. Successivamente si penserà al resto. Degli infortunati si è riunito al gruppo Di Gaudio. Oggi valuteremo Scozzarella. Sicuramente non saranno della partita Scavone, Siligardi e Saporetti. La squadra sta bene. All’inizio del campionato la condizione non può essere al 100%, però stiamo bene. Lì dove ci sono difficoltà, ci saranno anche per gli avversari”.

I CONVOCATI

Mister Roberto D’Aversa, al termine della seduta di allenamento a porte chiuse sostenuta oggi pomeriggio al Centro Sportivo di Collecchio, ha convocato per la partita di esordio del campionato Serie B, domani alle 20.30 contro la Cremonese, 25 giocatori.

Portieri: Andrea Dini, Pierluigi Frattali, Michele Nardi

Difensori: Mohamed Coly, Valerio Di Cesare, Riccardo Gagliolo, Luca Germoni, Simone Iacoponi, Alessandro Lucarelli, Pasquale Mazzocchi, Luigi Alberto Scaglia, Francisco Sierralta

Centrocampisti: Antonino Barillà, Francesco Corapi, Jacopo Dezi, Davide Giorgino, Gianni Munari, Matteo Scozzarella

Attaccanti: Yves Baraye, Emanuele Calaiò, Antonio Di Gaudio, Felice Evacuo, Marco Frediani, Roberto Insigne, Manuel Nocciolini

GLI AVVERSARI

Mister Attilio Tesser ha già deciso i grigiorossi che poterà a Parma venerdì 25 agosto per la prima di serie B. Ecco i convocati che giocheranno con ogni probabilità con il tradizione 4-3-2-1.

Portieri: Ravaglia, Ujkani

Difensori: Canini, Dos Santos Claiton, Garcia Tena, Marconi, Procopio, Renzetti, Salviato

Centrocampisti: Arini, Belingheri, Cavion, Croce, Perrulli, Pesce, Scarsella

Attaccanti: Brighenti, Maiorino, Mokulu, Scappini, Zecca

Nessun commetno

Lascia una risposta: