Siccità, Rainieri (Ln) ottiene l’anticipo Pac per agricoltori in difficoltà

Siccità, Rainieri (Ln) ottiene l’anticipo Pac per agricoltori in difficoltà

810
0
CONDIVIDI
Fabio Rainieri

Finalmente abbiamo un’iniziativa concreta per contenere i danni che l’eccezionale siccità di quest’anno sta procurando all’agricoltura dell’Emilia-Romagna. C’è voluta una proposta della Lega nord sulla ragionevolezza della quale anche la maggioranza non ha potuto dire di no”. Fabio Rainieri, consigliere regionale del Carroccio e primo firmatario dell’ordine del giorno all’assestamento del bilancio regionale sottoscritto da tutti i consiglieri del Gruppo leghista, saluta così l’approvazione da parte di tutta l’Assemblea. La Giunta regionale guidata da Stefano Bonaccini è impegnata ora ad attivarsi per predisporre proposte normative che possano consentire alla Regione Emilia-Romagna di trasferire ad Agrea, qualora la stessa si trovi in carenza di disponibilità finanziarie, già nel 2017, le liquidità necessarie per consentire le anticipazioni della PAC (Politica agricola comune) agli agricoltori.

Come spiegato nello stesso documento le anticipazioni della PAC sono una delle principali misure che sia il ministro per le politiche agricole, Maurizio Martina, sia l’assessore regionale all’agricoltura, Simona Caselli, hanno individuato e affermato di voler ulteriormente potenziare rispetto a quelle erogate negli ultimi anni, per aiutare le imprese agricole a contrastare la siccità che sta mettendo a serio rischio le coltivazioni. Il problema è che l’erogazione di questi anticipi, ovviamente efficace solo se fatta in tempi rapidi, è che possono essere effettuati solo quando gli organismi pagatori in agricoltura hanno sufficienti disponibilità finanziarie, cosa che accade solo quando giungono nelle loro casse i finanziamenti stanziati dallo Stato. Le Regioni non possono anticipare direttamente loro risorse a meno che non approvino apposite norme come hanno fatto la Lombardia e la Toscana.

Per gli agricoltori la siccità è un vero e proprio dramma perché devono affrontare un enorme aumento di costi – ha quindi concluso Rainieri – Con il documento che abbiamo fatto votare in Assemblea legislativa diamo la possibilità alla Regione Emilia-Romagna di superare gli ostacoli della burocrazia ed essere, almeno per questa volta, più veloce e concreta e quindi più efficace nell’aiutare i nostri agricoltori”.

Nessun commetno

Lascia una risposta: