Parma Calcio verso Pinzolo. D’Aversa svela programmi e obiettivi: “Si riparte con...

Parma Calcio verso Pinzolo. D’Aversa svela programmi e obiettivi: “Si riparte con il 4-3-3”

1124
0
CONDIVIDI

I test fisici sono terminati e da oggi inizia la nuova avventura del Parma Calci. Poco dopo le 14 la squadra è partita per il ritiro di Pinzolo, dove svolgerà la preparazione in vista dell’esordio nella Tim Cup previsto al Tardini per il 6 agosto.

Con alcuni colpi già a segno e un mercao ancora apertissimo, a fare il punto della situazione è stato mister Roberto D’Aversa.

https://www.facebook.com/parmacalcio1913/videos/1712542092385968/

Iniziamo con entusiasmo, abbiamo una gran voglia di ripartire e la volontà di regalare soddisfazioni e gioie ai nostri tifosi“, ha detto il tecnico crociato, che ha poi parlato anche di mercato. “Da parte mia ho grande fiducia nel lavoro del direttore e della società: entrambi, nella costruzione dell’organico per affrontare questa stagione, stanno cercando di soddisfare le mie richieste – ha sottolineato D’Aversa -. È chiaro che a volte questo può avvenire più o meno velocemente. L’aspetto più importante però è che le scelte che vengono fatte siano ponderate e giuste, a discapito anche di qualche giorno in più di attesa. È fondamentale è che i giocatori che vengono qui a Parma abbiano l’intenzione di dimostrare il loro valore in una piazza importante come questa, e che diano il massimo. Esiste, ora, un mix di giovani e ragazzi più esperti che valuteremo, con il fine di delineare quella squadra che poi dovrò riuscire a compattare e rendere, appunto, squadra”.

L’obiettivo del Parma è ovviamente la serie A. Anche se la dirigenza, mettendo un po’ le mani vanti, ha parlato anche due o tre anni. Roberto D’Aversa, invece, non si sbilancia: “L’unica promessa che faccio è che sicuramente la mia squadra lotterà, andando in campo per imporre il proprio gioco. Ci saranno difficoltà da affrontare, come lo scorso anno in Lega Pro, e queste difficoltà quest’anno saranno ancora maggiori. Il nome e il blasone del Parma non basta però per poter vincere le partite. Sta a noi cercare di avere il giusto equilibrio in campo e al di fuori: se accetteremo gli alti e i bassi che inevitabilmente ci saranno, e riusciremo ad essere equilibrati e portare pazienza quando servirà, credo che ci toglieremo delle soddisfazioni. Noi siamo consapevoli del palcoscenico che merita questa società, ma le tempistiche dipenderanno da quanto siamo bravi ad essere equilibrati e pazienti. Dovremo avere la forza di non esaltarci troppo dopo una vittoria e di non deprimerci dopo una sconfitta”.

Sul fronte del sistema tattico l’idea è quella di partire con il 4-3-3 – ha svelato Roberto D’Aversa, confermando così il modulo ‘flessibile’ impiegato già in Lega Pro -. Ho chiesto due giocatori per ruolo anche per un discorso legato alla competizione interna, che è fondamentale per crescere. Sia per il lavoro quotidiano, sia per le difficoltà che si possono incontrare durante l’anno. Bisogna poi essere fortunati e bravi a non avere infortuni, ci sono tante variabili. Mi piace comunque avere una squadra duttile, capace di cambiare gioco durante la partita, e che sappia ragionare con la testa”.

Il tecnico crociato ha quindi messo in guardia tutti su ciò che aspetta il Parma Calcio in questa serie B: “Sarà un campionato difficilissimo, con squadre retrocesse dalla Serie A che hanno rose formate da giocatori che provengono dalla massima serie e budget superiori grazie al paracadute garantito alle retrocesse. In più ci sono formazioni che hanno sfiorato la promozione e avranno voglia di rivincita. Ne siamo consapevoli, ma noi vogliamo mettere in difficoltà chiunque. Ora si riparte da questo gruppo e dal suo entusiasmo, oltre che dalla passione del nostro pubblico, che ha dimostrato pure il giorno della finale di Firenze la sua grandezza. Nella scelta dei giocatori per il Parma – ha concluso D’Aversa – teniamo conto che qui c’è bisogno di giocatori che ci facciano fare il salto di qualità, e che abbiano la caratura umana di saper vivere e giocare in una piazza importante come questa”.

Subito dopo tutti in autobus, direzione Pinzolo. E da domani si ricomincerà a fare sul serio fino al 3 agosto.

Portieri: Frattali, Adorni, Nardi, Zommers

Difensori: Coly, Di Cesare, Garufo, Germoni, Iacoponi, Lucarelli, Nunzella, Ramos

Centrocampisti: Barillà, Giorgino, Corapi, Giorno, Mazzocchi, Munari, Scaglia, Scavone, Scozzarella

Attaccanti: Calaiò, Evacuo, Facundo, Frediani, Galuppini, Nocciolini, Siligardi

Non sono partiti con la squadra Lorenzo Saporetti, che inizierà l’iter riabilitativo dopo l’operazione a cui si è sottoposto, e Yves Baraye, che osserverà qualche giorno di riposo a causa di un virus. Del gruppo che raggiunge Pinzolo, comunque, più di qualcuno è destinato a lasciare Parma verso altri lidi, mentre si attendono ancora nuovi arrivi per completare la rosa.

Nessun commetno

Lascia una risposta: