Unione Pedemontana – Il sindaco di Felino, Elisa Leoni è...

Unione Pedemontana – Il sindaco di Felino, Elisa Leoni è la nuova presidente

1279
0
CONDIVIDI
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Cambio della guardia a tinte rosa ai vertici dell’Unione Pedemontana Parmense. Dal primo luglio il sindaco di Felino, Elisa Leoni, è il nuovo presidente dell’ente sovracomunale al posto del sindaco di Montechiarugolo Luigi Buriola. Al suo fianco, con i gradi di vicepresidente, il sindaco di Traversetolo Simone Dall’Orto, che succede al primo cittadino collecchiese Paolo Bianchi.

Un duplice passaggio di consegne deliberato dalla Giunta Pedemontana lo scorso 22 giugno, in virtù della regola, all’insegna dell’alternanza ,stabilita dall’Articolo 11 dello statuto dell’Unione, che prevede una presidenza e vicepresidenza a rotazione della durata di un anno tra i sindaci dei Comuni che ne fanno parte (Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo).

«E’ arrivato il turno di Felino e accetto volentieri la nomina – afferma la neo presidente –. Per prima cosa voglio ringraziare Buriola per l’ottimo lavoro svolto. Sono convinta che le Unioni oggi siano il miglior modo per riuscire, alla luce delle difficoltà economiche sempre maggiori che colpiscono i Comuni, ad attuare una politica di governo e non soltanto di semplice amministrazione. L’Unione in questi anni ci ha consentito infatti di razionalizzare le risorse e prendere decisioni a beneficio di tutta la comunità, sia per il mantenimento dei servizi, sia per il loro miglioramento. All’Interno della Giunta, da anni, c’è una grande condivisione delle scelte, ma occorre anche far crescere la consapevolezza nei singoli Comuni di quanto sia importante e produttivo lavorare insieme».

Tra le prossime funzioni da trasferire all’Unione ci potrebbe essere la gestione dei tributi e il turismo, sul quale è in corso uno studio di fattibilità. Ma non solo. «Ci sono altre funzioni cosiddette “minori” ma fondamentali – spiega Leoni – che non vengono più svolte da altri enti. Funzioni alle quali dovremo sopperire come, ad esempio, le autorizzazioni antisismiche, di cui la Regione non si occupa più».

Il neo vicepresidente Dall’Orto sottolinea quanto l’Unione abbia fatto in termini di sicurezza, il tema che gli sta più a cuore: «Abbiamo implementato un sistema di videosorveglianza che oggi conta circa 100 telecamere e sono soddisfatto che la Giunta abbia deciso di investire ancora su questa rete, destinando l’avanzo di bilancio all’acquisto di nuovi occhi elettronici. Il tema della sicurezza in Unione è diventato trasversale a tutte le forze politiche e intendo portarlo avanti. Sono convinto – conclude il sindaco di Traversetolo – che si tratti di un’esigenza prioritaria».

L’ex presidente Buriola, nel rivolgere a Leoni e Dall’Orto gli auguri di «un lavoro proficuo, con la consapevolezza che possono contare sull’appoggio di tutti i sindaci dell’Unione», mette in risalto la dinamicità dell’ente sovracomunale. «Negli ultimi anni – afferma il sindaco di Montechiarugolo – l’Unione è riuscita a sviluppare servizi e sinergie tra i Comuni, nonostante le difficoltà normative ed economiche dell’ultimo periodo. Basti ricordare l’importante lavoro sulla sicurezza – ribadisce un punto giù toccato da Dall’Orto –, con un intervento di circa 400 mila euro per la creazione del sistema di videosorveglianza sul quale verranno investiti altri 160 mila euro per l’installazione di circa 50 telecamere aggiuntive. Il lavoro che aspetta il nuovo Presidente è di dare continuità a quanto è stato fatto fino ad oggi, sviluppando nuove funzioni e servizi. Una crescita – conclude Buriola – che dovrà essere accompagnata da percorsi partecipativi per aumentare, sul territorio e tra i cittadini, la percezione del ruolo sempre più importante ed efficace dell’Unione».

 

Nessun commetno

Lascia una risposta: