Chiusa la mensa del carcere di Parma per tutelare la salute dei...

Chiusa la mensa del carcere di Parma per tutelare la salute dei dipendenti

3046
0
CONDIVIDI

Un agente della Polizia penitenziaria era finito al pronto soccorso dopo aver cenato alla mensa interna al carcere di via Burla, adesso il servizio è stato chiuso. Ad annunciarlo è lo stesso Sinappe, sindacato autonomo della Polizia penitenziaria, che aveva sollevato il caso chiedendo anche un sopralluogo dell’Ausl (leggi).

Abbiamo appena appreso dalla Direzione degli Istituti Penitenziari di Parma che ‘al fine di salvaguardare la salubrità dei dipendenti ivi in servizio, è stata disposta l’interruzione temporanea del servizio di ristorazione’ – scrive in una nota il segretario regionale Gianluca Giliberti -. Tale decisione sarebbe stata presa a seguito di un’ispezione del Servizio d’Igiene Pubblica dell’AUSL di Parma, al quale il SiNAPPe aveva chiesto, con apposita nota, d’intervenire per verificare le condizioni d’igiene e salubrità della Mensa Ordinaria di Servizio del Carcere di Parma. Auspichiamo, ora, che l’Amministrazione Penitenziaria adotti prontamente i provvedimenti necessari ad assicurare, al personale in servizio, ulteriori modalità di refezione in esito ai provvedimenti adottati“.

Nessun commetno

Lascia una risposta: