Malato di tumore all’ergastolo a Parma, morto il boss Gaspare Raia

Malato di tumore all’ergastolo a Parma, morto il boss Gaspare Raia

1344
0
CONDIVIDI

Rinchiuso da anni nell’Alta sicurezza del carcere di Parma, condannato all’ergastolo, è morto il boss di Marsala Gaspare Raia. Il decessoè avvenuto lo scorso 17 giugno all’ospedale Maggiore, ma la notizia è circolata soltanto nelle ultime ore. Raia aveva 79 anni ed era stato colpito da un tumore ormai in fase terminale. Le sue condizioni sono drasticamente peggiorate all’inizio di giugno, tanto che per lui si è reso necessario il ricovero al Maggiore di Parma dove al momento si trova anche Totò Riina.

Viste le condizioni di salute, però, il magistrato di sorveglianza gli ha concesso gli arresti ospedalieri. Il 17 giugno il suo cuore ha smesso di battere.

Da più di 25 anni in carcere, Gaspare Raia era stato condannato all’ergastolo al termine del processo seguito all’operazione ‘Omega’ che nel 1996 ha portato all’arresto di 80 componenti delle principali famiglie mafiose del trapanese. Insieme a Raia erano finiti all’ergastolo altri 26 imputati, accusati di circa 70 tra omicidi e tentati omicidi avvenuti in vent’anni nell’ambito della guerra di mafia che ha coinvolto anche i Corleonesi di Riina.

Nessun commetno

Lascia una risposta: