19-20 Giugno – Il fado e il pianoforte, due grandi concerti alla...

19-20 Giugno – Il fado e il pianoforte, due grandi concerti alla Casa della Musica

1373
0
CONDIVIDI

Dal fado alle straordinarietà di un pianoforte che spazia da Chopin a Piazzolla. Due grandi serate alla Casa della Musica di Parma, lunedì 19 e martedì 20 giugno.

Piazza Lisbona è l’evoluzione dello spettacolo Cheira a Lisboa, andato in scena per la prima volta il 29 novembre 2016 presso la Casa della Musica di Parma, un viaggio musicale verso il fado con i testi e le canzoni di Amàlia Rodrigues: la più carismatica fra i rappresentanti di questo genere. Gli artisti, proprio durante questa avventura, approfondendo ricerche culturali e sonore, hanno notato come il fado avesse delle affinità con altri Paesi Latini d’Europa, e fondamentale è stata la scoperta di Lucio Dalla quale grandissimo rappresentante del fado in Italia. Le sue canzoni infatti, dal punto di vista armonico, melodico e contenutistico, descrivono appieno l’anima stessa del fado; Lucio Dalla si è inoltre esibito nella città portoghese con brani non solo suoi, ma anche di altri autori fadisti, in particolare della indimenticata Amàlia Rodrigues.

Lunedì 19 giugno, alle 21, nel Cortile d’Onore della Casa della Musica, il viaggio musicale intrapreso lo scorso anno, attraverserà l’Italia e la Spagna e si fermerà a Lisbona, accompagnando il pubblico in modo intenso e nello stesso tempo delicato grazie ad un singolare ventaglio di racconti e musiche. Protagonista dello spettacolo sarà Eleonora Nidi, voce solista, con Enrica Savigni, Corrado Caruana ed Emanuele Nidi alla chitarra, Giuliano Nidi alle percussioni. L’ingresso è libero e gratuito.

Cinzia Bartoli

Martedì 20 giugno alle 21, invece, la Casa della Musica ospiterà Cinzia Bartoli al pianoforte con il raffinato da Chopin a Piazzolla, cuore che batte, nell’ambito della Rassegna “I Concerti di Primavera 2017”, in collaborazione con il Circolo Ferruccio Busoni. L’evento, inserito fra le manifestazioni celebrative dei 2200 dalla Fondazione della Città di Parma, è realizzato con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma – Casa della Musica, del Comune di Rubiera, della Fondazione MonteParma, oltre a realtà economiche private. La Rassegna, giunta alla X Edizione, è un’articolata manifestazione musicale incentrata sui grandi compositori, comporta quattro appuntamenti presso la Casa della Musica, con la partecipazione di giovani talenti internazionali. Il quarto ed ultimo concerto, in attesa dell’evento finale a Villa Malenchini il 7 luglio prossimo, è fissato per martedì 20 giugno con inizio alle 21 e prevede tre suggestivi momenti musicali dedicati Chopin, Ravel e Piazzolla.

Ad aprire la serata due mazurke del compositore polacco, l’op. 7 e 17. Con la prima Chopin inaugura il periodo di maturità espressiva e creativa di questa forma musicale di cui sarà il maggior esponente. In Chopin la danza assume caratteri più “urbani”, “centro-europei” diventando un pezzo non più “da ballare” ma “da ascoltare”. La Mazurka in la minore op. 17 n. 4 reca come sottotitolo “Il piccolo ebreo” perché ispirata alle musiche udite durante un matrimonio ebraico. Il pezzo ha una chiara derivazione slava nella melodia e nel ritmo e presenta molte ornamentazioni caratteristiche di una danza contadina. La forma è d’impianto classico: introduzione, prima parte, seconda parte, ripresa abbreviata della prima parte, coda. A seguire la ballata in sol minore op.23 e lo scherzo op.31. Ravel con il trittico Gaspard de la nuit in apertura della seconda parte della serata. I celebri Oblivion e Libertango di Astor Piazzolla concluderanno la serata. Conosciuto nella sua terra natale come El Gran Astor o El Gato (il Gatto, per la sua abilità e ingegno), Astor Piazzolla è considerato tra i più importanti musicisti di tango della seconda metà del XX secolo.

L’ingresso è a pagamento (10 euro). Info e prenotazioni: boiardo13@libero.it.

Nessun commetno

Lascia una risposta: