Parma in serie B, la dedica dei tifosi crociati: “Io e...

Parma in serie B, la dedica dei tifosi crociati: “Io e te … come nelle favole”

2613
0
CONDIVIDI

Parma- Alessandria  : finale 2-0 

Marcatori : Scavone (11′ pt), Nocciolini (21′ st), Ammoniti: Branca (40′ pt) Espulsi : Gozzi (47′  st)

 

Formazioni 

Parma Calcio : Frattali, Iacoponi, Lucarelli, Mazzocchi, Nocciolini (sost. Coly 28 ‘ st), Baraye (sost. Edera 38′ st), Munari, Scozzarella, Di Cesare (sost. Giorgino 19’ st),  Calaiò, Scavone. A disposizione : Zommers, Saporetti, Giorgino, Mastaj, Garufo, Sinigaglia, Nunzella, Ricci, Cly, Simonetti , Messina, Edera.  Allenatore : Roberto D’Aversa

Alessandria Calcio: Vannucchi, Celjak (sost. Evacuo 26′ st), Cazzola, Nicco (sost. Iocolano , 19′ st ), Fischnaller (sost. Piccolo 38′ st),  Marras, Gonzalez, Sosa De Luca, Barlocco, Gozzi, Branca.  A disposizione : La Gorga, Manfrin, Mezzavilla, Piana, Rosso, Iocolano, Piccolo, Gjura, Nava, Evacuo. Allenatore: Giuseppe Pillon.

Arbitro : Antonio Giua di Olbia; assistenti : Davide Imperiale, Pasquale Capaldo, quarto uomo : Francesco Forneau

LA FINALE 

Firenze, Stadio Artemio Franchi – Il Parma fa il salto di qualità e vola in B. Acciuffa l’ultimo posto e lo fa strappando ai grigi la finale per 2-0.  “Io e te come nelle favole”,  recita così lo striscione gialloblù che campeggia sotto la curva Ferrovia del Franchi ed ha un non so che di romantico. Un matrimonio che dura da anni, quello del club crociato con i suoi tifosi e che oggi hanno  giurato ancora una volta fedeltà assoluta a D’Aversa e i suoi.

LA CRONACA DELLA GARA

PRIMO TEMPO 

Fischio d’inizio per la finale Parma – Alessandria. Giua dà il via alla gara alle 18 e 06 in un Franchi gremito, davanti a 16 mila quattrocento tifosi. Partono forte gli uomini di Pillon che aggrediscono subito l’area avversaria. L’azione non dura molto.  All’ottavo minuto,  parte Baraye sulla sinistra coperto da Iacoponi, che guadagna il primo calcio d’angolo  per il Parma. C’è Scozzarella  dalla bandierina  per Lucarelli ma il tiro del capitano è alto sopra la porta.  All’undicesimo,  pericolo per Frattali: sono i grigi a farsi avanti, Di Cesare però blocca l’azione sul nascere . Poco dopo All’11esimo il Parma trova il vantaggio con un gol di Scavone  che di testa batte Vannucchi.  E’ 1-0 per i crociati e il Franchi s’infiamma !

Ancora la difesa del Parma che blocca l’Alessandria al 13esimo, con Munari. Al 14esimo su una ripartenza dei ragazzi di D’Aversa, Baraye trova il naso di Vannucchi che esce dall’area . Al 19esimo occasionissima per il Parma che arriva in area piccola, con Calaiò che non centra la porta. Ancora Parma al 21esimo con Nocciolini che dalla destra cerca la porta. Niente di fatto, si resta sull’1-0. E’ sempre Nocciolini che tenta il colpaccio, dialoga bene con Calaiò  ma il lancio  del numero 9 è centrale e trova Vannucchi a braccia salde. E’ il 18esimo quando il Parma guadagna un altro calcio d’angolo. Pillon dalla panchina, si sbraccia verso i suoi.  Al 32esimo punizione per il Parma, Iacoponi  viene atterrato da Cazzola. Tira Scozzarella , il lancio a rientrare non trova per poco la testa di Lucarelli.

L’Alessandria prova a reagire, al 33esimo : Gonzalez e compagni provano un’incursione in area, Di Cesare blocca Fischnaller. Tra i due volano scintille,  Giua richiama tutti alla calma. Ripartenza del Parma , con Nocciolini al 39esimo dalla destra per  Calaiò ma il numero 18 non sfrutta l’occasione, alza il braccio come a chiedere scusa al compagno. Primo ammonito della gara al 40esimo, è Branca.

Il numero 23  dell’Alessandria atterra Di Cesare in area, è giallo per lui.  Mazzocchi dice no a un tiro angolato di Celjak al 42esimo, la porta di Frattali è ancora inviolata. I ritmi della partita sono alti, le squadre non si risparmiano il gioco duro.  Il dirigente del Parma Calcio, Faggiano è invitato a lasciare la panchina, viene espulso dal campo. Giua dopo un minuto di recupero,  manda tutti negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO

Le squadre rientrano in campo. L’ Alessandria si fa subito pericolosa. Terzo minuto e Gonzalez batte la punizione per i suoi, Frattali esce sul secondo palo. Non passa molto e i grigi tentano di nuovo l’incursione in area con Fischnaller, la difesa del Parma spazza via. I ragazzi di Pillon si stanno facendo sentire.

C’è il calcio d’angolo per il Parma, Scozzarella ancora dalla bandierina al settimo minuto della ripresa per Scavone che vuole la doppietta ma la palla è fuori. La difesa dei ducali è granitica, Di Cesare si fa vedere su ogni palla buona per i grigi. E’ punizione per l’Alessandria, è Fischnaller che batte, la palla trova Frattali. Al 15esimo Iacoponi dà il via ad una cavalcata solitaria verso l’area avversaria, non trova conclusione,  la palla viene recuperata da Di Cesare che cerca Calaiò ma il numero 18 non ci arriva. Primi cambi al 19esimo : per il Parma entra Giorgino al posto di Di Cesare, per l’Alessandria , Iocolano al  posto di Nicco.

Al 21esimo è Nocciolini a regalare di fatto la serie B ai crociati con un gol sotto rete , il numero 9 corre sotto la curva, i tifosi sono in delirio. E’ 2-0 per il Parma.  Intanto c’è il secondo cambio per i grigi, entra Evacuo al posto di Celjak al 26esimo della ripresa.  Secondo cambio per il Parma, esce l’autore del gol, Nocciolini tra gli applausi generali,  entra Coly.  Al 30esimo Baraye guadagna un calcio d’angolo per il Parma, batte Giorgino che cerca Lucarelli, il capitano non trova la porta.  Fischnaller al 32esimo prova a cercare la rete di prima ma Frattali non si fa sorprendere. E’ il Parma invece che vuole affondare ancora il colpo con Baraye che fa partire il tiro a porta scoperta, niente di fatto, è ancora 2-0. Al 38esimo della ripresa D’Aversa fa il terzo cambio tra i suoi: esce Baraye, entra Edera, terzo cambio anche per l’Alessandria: fuori  Fischnaller per Piccolo. Gli ultimi minuti scorrono veloci tra le ripartenze macchinose della squadra di Pillon. Sono cinque i minuti di recupero. Al 45esimo espulsione per Gozzi che fa un fallaccio su Giorgino, rosso per lui. Alessandria in 10 uomini. Ma non c’è tempo per i grigi, è serie B per i  gialloblù. Per la seconda volta in carriera dopo il Lanciano, mister  D’Aversa traghetta i ducali nel calcio che conta.

 

Nessun commetno

Lascia una risposta: