Comune di Parma: Ospedale Vecchio e asilo Sole Luna, al via lavori...

Comune di Parma: Ospedale Vecchio e asilo Sole Luna, al via lavori per 3,5 milioni

1268
0
CONDIVIDI

Alla vigilia del ballottaggio del 25 giugno, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Federico Pizzarotti da il via libera a due progetti per un investimento complessivo che sfiora i 3,5 milioni di euro. Si tratta dell’Ospedale Vecchio nella parte occupata dalla Biblioteca Civica, dove si spenderanno 2,95 milioni di euro, e del miglioramento sismico della scuola dell’infanzia Sole Luna, che costerà 510 mila euro.

In particolare alla Biblioteca Civica – inserita nell’area dell’Ospedale Vecchio – sono in programma interventi di restauro ed adeguamento impiantistico. Il progetto è stato elaborato da Parma Infrastrutture Spa e riguarda gli interventi di restauro del complesso monumentale dell’Ospedale Vecchio, con particolare riguardo al restauro e l’adeguamento impiantistico della porzione di edificio occupata dalla Biblioteca Civica. Gli uffici competenti hanno dato avvio alla gara di appalto. Il progetto prevede la riorganizzazione, la razionalizzazione degli spazi e dei collegamenti interni, la rifunzionalizzazione delle porzioni dismesse e comprende interventi che coinvolgono sia le componenti strutturali e impiantistiche, sia gli elementi di arredo fisso interno. Il percorso di recupero dell’antico complesso è stato suddiviso in più stralci esecutivi, dando priorità alle opere di maggiore urgenza e organizzando i lavori in modo da permettere, quando possibile, il regolare svolgimento delle attività della biblioteca.

I principali interventi contemplano opere strutturali sul braccio ovest della Biblioteca con il consolidamento e miglioramento sismico delle murature, il rinforzo dei soffitti, la rimozione ed rifacimento, ex novo, del tetto con il recupero dei materiali idonei preesistenti. A questo si aggiungono opere architettoniche sul braccio ovest e nord, per il recupero e la riorganizzazione degli spazi già in uso al piano terra e primo e la rifunzionalizzazione del secondo piano. Inoltre ci sono opere di restauro delle superfici di facciata sui fronti esterni e interni al cortile dei due bracci nord e ovest della Biblioteca. E’ in programma la manutenzione straordinaria dei serramenti, che prevede, dove possibile, il recupero dei telai originali e la loro sostituzione con nuovi telai in legno-vetro o ferro-vetro a taglio termico, di disegno conforme alle tipologie storiche effettuate. Verranno effettuate opere impiantistiche come l’impianto elettrico, quello di illuminazione, e l’impianto di aria condizionata, oltre a impianti speciali per la prevenzione e protezione antincendio, necessarie al recupero, rifunzionalizzazione e adeguamento normativo degli impianti.

Ammonta invece a 510 mila euro lo stanziamento per il primo stralcio del progetto esecutivo di miglioramento sismico della scuola dell’infanzia Sole Luna, in via Riguzzi. I lavori verranno affidati a breve e saranno fatti nel periodo di pausa estiva, per concludersi entro settembre. L’edificio che ospita la scuola d’infanzia “Sole Luna”, realizzato nel 1971, è stato oggetto di verifiche condotte dal Comune di Parma ai fini della valutazione della sicurezza. Per consentire il regolare corso dell’attività didattica, non essendo i lavori eseguibili nella loro totalità in soli due mesi della pausa estiva, l’intervento è stato suddiviso in due stralci il primo sviluppato sulla parte centrale circolare della scuola, oltre al blocco cucina, con costi pari a 510 mila euro. Il secondo stralcio prevede costi pari a 600 mila euro ed interesserà la struttura esterna ed il blocco servizi.

Gli interventi di miglioramento sismico di primo stralcio sono in programma sul corpo cilindrico centrale e prevedono anche il consolidamento dei soffitti; a cui si aggiunge il rifacimento del solaio in acciaio semicircolare di copertura della piazza interna ed il rinforzo delle travi. A questo si aggiungono la demolizione e ricostruzione di alcune pareti in muratura interne considerate vulnerabili ed il rifacimento dei tetti interessati dai lavori di consolidamento mediante inserimento di idoneo materiale isolante ai fine di migliorare l’efficientamento energetico.

Inoltre è in programma la sostituzione dei serramenti nella porzione interessata dai lavori, con nuovi serramenti ad elevate prestazioni termiche ed acustiche; il rifacimento della cupola centrale in policarbonato, con una nuova struttura in policarbonato compatto; il rifacimento dei serramenti alti dell’anello centrale, oggi fissi, con nuovi serramenti di tipo apribile a vasistas di tipo motorizzato, per migliorare il comfort interno dell’ambiente, grazie alla possibilità di aumentare il ricambio d’aria interno; la sostituzione dei corpi illuminanti con nuovi corpi illuminanti a led; il rifacimento delle controsoffittature del salone con l’utilizzo di panelli acustici anti riverbero; il rifacimento della pavimentazione della cucina e dispensa con pavimentazioni anti sdrucciolo e la realizzazione dei tinteggi e di alcuni interventi accessori.

Nessun commetno

Lascia una risposta: