Felino: Comune e Prefettura firmano il “Patto per la sicurezza”

Felino: Comune e Prefettura firmano il “Patto per la sicurezza”

1161
0
CONDIVIDI

Felino sarà un po’ più sicura. E’ stato firmato il “Patto per la sicurezza” tra la Prefettura di Parma e il Comune di Felino, che mette nero su bianco alcune attività che l’amministrazione comunale in collaborazione con il Corpo Unico di Polizia Municipale ed altri comuni dell’area pedemontana da diversi mesi sono impegnati a pianificare. L’obiettivo è quello di rendere più sicuro il territorio e trovare nuove forme di collaborazione tra cittadini e forze dell’ordine. L’accordo prevede iniziative coordinate e integrate dei diversi livelli di governo statale e locale per il contrasto dei fenomeni criminosi più ricorrenti, ma anche volte a migliorare la vivibilità del territorio e la qualità della vita, con attenzione anche ai fenomeni di illegalità e di inciviltà urbana

L’iter di attuazione del progetto di Controllo di vicinato del Comune di Felino prevedeva, innanzitutto, la firma congiunta del Patto da parte della Prefettura e del Comune di Felino, atto che è stato formalizzato ieri in occasione della convocazione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza e che i nostri cittadini attendevano da tempo”, spiega il sindaco di Felino Elisa Leoni.

L’autorizzazione alla sottoscrizione del Patto da parte del Comune era comunque stata già formalizzata nell’ottobre 2016, quanto l’Amministrazione comunale di Felino aveva scelto di aderire al progetto sulla sicurezza della Prefettura, inserendo tra le proprie priorità anche l’attivazione del controllo di vicinato.

Ora che il Patto “Per una città più sicura” è stato firmato, il Consiglio Comunale di Felino dovrà approvare il Regolamento Comunale di Controllo di Vicinato – continua la Leoni -. Successivamente, l’Amministrazione provvederà ad apporre l’apposita segnaletica stradale di controllo di vicinato sul territorio comunale e le attività dei volontari troveranno una definitiva formalizzazione”.

Di fatto, i coordinatori del progetto di controllo di vicinato già da tempo sono stati autorizzati ad inviare le loro segnalazioni al Comando dei Carabinieri, dando inizio in via sperimentale alle attività di controllo di vicinato. “Le operazioni di controllo di vicinato, anche se solo in via informale, a Felino sono già partite da alcuni mesi. Ora finalmente potremo renderle pienamente efficaci ed i cittadini potranno contare sull’intervento fattivo dei volontari del controllo di vicinato”, conclude il primo cittadino di Felino.

Nessun commetno

Lascia una risposta: