Giovane condannato a nove mesi per aver perseguitato la sua ex

Giovane condannato a nove mesi per aver perseguitato la sua ex

59
0
CONDIVIDI

Ha perseguitato la sua ex dopo la fine della loro relazione. Ieri il giudice Adriano Zullo ha posto termine a quegli atti così odiosi condannando un giovane albanese di 26 anni a nove mesi reclusione ed al pagamento di 7 mila 500 euro di risarcimento danni in favore della parte civile. La pena è stata sospesa. I fatti risalgono al 2015: lei, parmigiana 24enne, dopo 4 anni decide di lasciare il fidanzato. Una scelta che l’albanese proprio non concepisce dando inizio ad un vera e propria sequenza di atti persecutori: sms di minacce, appostamenti fuori dal luogo di lavoro della parmigiana, pedinamenti, tanto che la giovane spesso si fa accompagnare dai genitori. Una situazione che ha spinto la 24enne a sporgere querela costata ieri la condanna dell’albanese.

Nessun commetno

Lascia una risposta: