Gola Gola Festival, è già conto alla rovescia. Tra gli ospiti anche...

Gola Gola Festival, è già conto alla rovescia. Tra gli ospiti anche Sgarbi

332
0
CONDIVIDI

Torna a Parma per la seconda volta Gola Gola Festival, un evento totalmente dedicato al cibo dal 2 al 4 giugno 2017 con l’obiettivo di coinvolgere tutti in un’esperienza ricca dei sapori e degli odori della cucina italiana. Parma è la città che meglio si presta a questo tipo di iniziativa, essendo punto di riferimento per antonomasia di molti dei prodotti tipici del nostro paese, primo fra tutti il Parmigiano. Ma non solo: prosciutti, tartufi, pasta, funghi… un insieme di gusti e sensazioni che attirerà visitatori da tutta Italia e non solo.

Ma Parma non è solo il luogo in cui hanno preso vita tanti dei cibi italiani più amati, è anche sede di molte delle istituzioni che si occupano dei vari aspetti della gastronomia e della cultura alimentare, come ALMA, La Scuola Internazionale di Cucina Italiana e EFSA, Autorità europea per la sicurezza alimentare. Parma detiene quindi un primato in campo alimentare non solo di nome, ma anche di fatto.

Il cibo però non è inteso solo come piacere superficiale e momentaneo: è anche e soprattutto inteso come un’occasione per incontrarsi e per affrontare insieme temi importanti. E quindi la parola d’ordine di quest’anno è “confronto“, un confronto che deve essere fra idee, culture ed esperienze differenti. Ed è da qui che nascono alcuni degli argomenti che verranno trattati: la libertà alimentare, la cucina globale contrapposta a quella localela penuria di cibo in alcune parti del mondo.

Il programma del festival è tanto interessante quanto variegato: oltre ai concerti sparsi in vari punti della città fino a Via Cavestro, saranno disponibili incontri e aperitivi in cui potersi confrontare e conoscere. Fra questi incontri sarà disponibile il 2 giugno in Piazza Garibaldi la Lectio Magistralis di Vittorio Sgarbi sul cibo nella storia dell’arte. Sempre il 2 giugno il sindaco Federico Pizzarotti sarà presente all’incontro dei prodotti culinari di tre città: Parma, Alba e Epernay, unite per l’occasione per percorrere un viaggio simbolico nell’Europa del gusto e dei sapori. Nello stesso giorno, infine, si terrà l’evento “Food & Sport: tra salute e benessere“, un’occasione per imparare a nutrirsi e a fare attività fisica nel rispetto del proprio corpo. Innumerevoli saranno le degustazioni, presenti soprattutto in Piazza Ghiaia e Galleria Sant’Andrea, di prodotti nostrani ma anche di altri paesi, fra cui il Giappone: il 2 sarà possibile infatti scoprire il doburoku mizumoto, un sake (liquore giapponese) distillato con una ricetta del tredicesimo secolo. Durante i tre giorni dell’evento, inoltre, si potrà assistere alla preparazione del pane e della pizza ad opera dei fornai, che sveleranno al pubblico i loro segreti.

L’iniziativa è stata resa possibile da numerosi partner quali Barilla, Parmalat, Mulino Bianco e Mutti.

Nessun commetno

Lascia una risposta: