Rivoluzione alla Comeser, arriva il sistema Medusa

Rivoluzione alla Comeser, arriva il sistema Medusa

4495
0
CONDIVIDI

Nuova tecnologia disponibile in casa Comeser da gennaio 2017. Si chiama “Medusa”, prevede super antenne capaci di offrire nuovi profili di banda con velocità similari alla fibra ottica sulla rete che serve aziende e privati da Lodi a Reggio Emilia.

“Il 2017 inizia sotto i migliori auspici e nel segno dell’innovazione e della qualità per la nostra azienda: metteremo a budget circa 1 milione di euro di investimenti sulla rete per il 2017 – spiega il vicepresidente di Comeser, Michele Scarazzini –. Arriveranno all’inizio del nuovo anno nella nostra sede di Fidenza tantissime Medusa in grado di dare aumento medio della banda per settore di 3 volte e grazie all’abilitazione completa del MU-MIMO e creando una zona di energia direzionata di arrivare anche a 4 volte le installazioni partiranno da fine gennaio: sostituire le celle esistenti, ovvero le radio, con le nuove Medusa per processare 2-3 BTS al giorno, è una operazione rapida ed efficace. Questo ci permetterà di avere BTS multi-utente e progressivamente sostituire le vecchie celle”.

“Tutte le nuove celle saranno collegate in fibra ottica fino al Core Comeser per eliminare alla base eventuali problemi di interferenza FM sul cavo Ethernet – conclude Scarazzini – entro la fine del 2016 ultimeremo i lavori per la messa in sicurezza di tutti i siti esistenti ampliando la capacità delle batterie per ogni sito: COMeSER potrà lavorare fino a 48 ore senza corrente elettrica. In questo modo la nostra connessione non si ferma mai anche in caso di guasti alla rete elettrica Enel per temporali e alluvioni”.

Nessun commetno

Lascia una risposta: