Tre carovane di nomadi “cacciate” da Fidenza in 24 ore

Tre carovane di nomadi “cacciate” da Fidenza in 24 ore

818
0
CONDIVIDI

foto_nomandi_allontanatiLa Polizia municipale dell’Unione delle Terre Verdiane in sole 24 ore è riuscita ad allontanare da Fidenza ben 16 carovane di nomadi che si erano installate in tre differenti punti della città. Il primo gruppo era comparso nella mattinata del 24 ottobre in via Milano, con cinque carovane. Al sindaco Andrea Massari e all’assessore Davide Malvisi sono arrivate poco dopo le segnalazioni dai residenti e dalle attività produttive della zona, allarmati dall’arrivo repentino delle roulotte e del loro seguito. Segnalazioni immediatamente trasmesse al Comando della Polizia municipale. Gli agenti si sono recati subito sul posto, hanno controllato i veicoli e identificato i soggetti, tutti di nazionalità italiana, residenti a Noto (Siracusa). L’ordine di sgomberare è stato quindi immediatamente eseguito.

Poco dopo, la scena si è ripetuta in via Bologna, stavolta con tre carovane di nomadi provenienti dalla provincia di Bergamo. Infine, stamane un nuovo gruppo di nomadi d’origine siciliana con camper e roulotte sono comparsi nella zona di Coduro, in via Ferraris, alle spalle di alcune attività produttive della zona. La filiera cittadini-amministratori-Polizia municipale ha funzionato ancora una volta e dopo le identificazioni delle persone e dei mezzi, nel primo pomeriggio la colonna dei nomadi ha lasciato il territorio comunale.

Un risultato ottimo che conferma l’importanza del collegamento con i cittadini e le imprese del territorio, nel segno di una collaborazione che produce sicurezza e costruisce tempi davvero molto rapidi di intervento. Capisco e comprendo che l’arrivo repentino di mezzi e roulotte con intere famiglie a bordo sia uno spettacolo insolito e che crea una certa dose di apprensione. Proprio per questo abbiamo chiesto un’azione immediata”, commenta soddisfatto il sindaco Massari.

Lo stesso assessore Malvisi ricorda quanto “sia importante in questi casi agire subito, prima che le roulotte siano staccate dalle auto e le stesse vadano altrove. In questo modo l’allontanamento delle carovane può essere pressoché immediato e si scongiurano accampamenti che non solo impauriscono la popolazione ma possono pure creare situazioni di pericolo e di scarsa salubrità prima di tutto per chi si impianta in queste baraccopoli improvvisate. Non dimentichiamo che Fidenza non ha aree attrezzate per tale tipo di sosta. Ecco perché su casi così siamo e saremo sempre all’erta ed è doveroso ringraziare tutti gli agenti al lavoro”.

“Sono soddisfatto del lavoro svolto dai miei agenti, perché dimostra ancora una volta che la Polizia municipale è al servizio del territorio – sottolinea il comandante della Polizia municipale dell’Unione, Luciano Soranno -. Rispetto a tanti episodi di cronaca che vengono da altre città, dove fenomeni come questi sono lasciati montare senza la giusta reattività e poi arrivano i disagi e le inevitabili lamentele, a Fidenza così come negli altri comuni dell’Unione abbiamo scelto di intervenire con la massima urgenza e in questo, lo confermo, il filo diretto coi cittadini è spesso un fattore dirimente, perché il cittadino diventa un agente supplementare che ci dice subito le informazioni sul dove e sul quando accadono determinate situazioni. Una Comunità sicura si costruisce con tante azioni, che comunque giocano sempre sulla tempestività e sul controllo scrupoloso dei mezzi e delle persone, dai quali ricaviamo informazioni che spesso risultano utili. In questo modo, con l’esempio concreto, si spiega ai cittadini e ai contribuenti che il modello di sicurezza fidentino non è quello delle multe per fare cassa ma quello di un impegno vero al servizio di tutti. A maggior ragione ricordo che per le segnalazioni è a disposizione il numero verde della Polizia Municipale: 800.451.451”.

Nessun commetno

Lascia una risposta: