Banda di ladri fermata a Fidenza dopo un inseguimento

Banda di ladri fermata a Fidenza dopo un inseguimento

488
0
CONDIVIDI

Una banda probabilmente specializzata in furti è finita nella rete dei carabinieri di Fidenza grazie alla “segnalazione” giunta giovedì sera poco dopo le 19 dalle telecamere di videosorveglianza delle Terre Verdiane poste all’uscita della tangenziale. Il sistema di lettura delle targhe ha infatti rilevato che l’auto – una Toyota Yaris – sulla quale viaggiavano tre giovani risultava rubata a Milano lo scorso 21 settembre.

I militari del nucleo radiomobile di Fidenza sono subito intervenuti, ma l’auto, appena intercettata, non si è fermata all’alt ed ha proseguito la sua corsa a folle velocità lungo l’affollata via Emilia. Ma il tentativo di fuga con la gazzella alle costole è durato poco: all’altezza dello svincolo per Fontevivo, i carabinieri hanno bloccato la vettura.

Alla guida c’era un 22enne che è stato subito arrestato per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. Ma per lui è scattata subito dopo anche l’accusa di possesso ingiustificato di oggetti atti allo scasso. Dalla perquisizione della vettura, infatti, è saltato fuori tutto l’armamentario del bravo ladro, nascosto sotto un sedile. Con lui in auto anche due minori – una ragazza di 16 e un ragazzo di 17 anni – denunciati a loro volta, ma a piede libero, per gli stessi reati. Sembra che i tre giovanissimi – tutti con precedenti per reati contro il patrimonio nonostante l’età – risiedano tutti nel campo nomadi di Milano. E non è escluso che arrivino proprio da lì gli autori dei numerosi furti messi a segno nel parmense.

Nessun commetno

Lascia una risposta: