Colto in flagrante mentre spaccia a Langhirano: sequestrati 75 grammi di cocaina

Colto in flagrante mentre spaccia a Langhirano: sequestrati 75 grammi di cocaina

969
0
CONDIVIDI

xhahysa-festimIl personale della Sezione Antidroga, nel pomeriggio del il 5 settembre  durante l’attività volta al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti posto in essere in località Langhirano, ha tratto in arresto il cittadino albanese XHAHYSA Festim, nato a Kavaje l’11.06.1992,  residente a Lesignano Bagni (PR) frazione Mattaleto via Verdi n.1, domiciliato a Langhirano (PR) in via Fratti n.16, incensurato, in possesso di permesso di soggiorno, per il reato di cui all’art. 73 D.P.R. 9 ottobre 1990, n.309, poiché trovato in possesso di complessivi grammi 75 di cocaina.

 

L’arresto trae origine da uno specifico servizio di osservazione disimpegnato dagli agenti della sezione Antidroga a Langhirano, ove il l’albanese poneva in essere l’illecita attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

Quindi il personale impiegato ha intercettato e bloccato XHAHYSA Festima bordo dell’autovettura Honda Jazz, mentre cedeva una dose di sostanza stupefacente del tipo cocaina ad un giovane uomo italiano.

cattura

La successiva perquisizione personale, estesa al mezzo, ha consentito di rinvenire, all’interno di un contenitore in plastica per le chewing gum,  ulteriori 10 involucri in cellophane termosaldato, contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina, del peso lordo complessivo di grammi 8,6.

All’interno della tasca della portiera sinistra veniva rinvenuto, altresì, un mazzo di chiavi che, nell’immediatezza, XHAHYSA Festim dichiarava, in maniera mendace,  essere di pertinenza della propria abitazione, ubicata in località Mattaleto via Verdi n.1.

Gli agenti operanti, recatisi in via Fratti n.16, mediante le chiavi trovate in possesso al predetto cittadino albanese, aprivano il portone dello stabile e la porta dell’appartamento  al piano terreno e, procedevano a perquisizione locale che ha  consentito di  rinvenire, nascosti all’interno di confezioni di riso,  16 involucri in cellophane termosaldato, contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina, e 2 involucri contenenti la medesima sostanza allo stato solido, del peso lordo complessivo di grammi 63,5.

Inoltre, appoggiata sui pensili della cucina, è stata rinvenuta una bilancia di precisione  ed una macchina per il confezionamento sotto vuoto degli alimenti, con i relativi sacchetti.

XHAHYSA Festim, dopo l’arresto, è stato associato alla locale Casa Circondariale dove è stato detenuto in regime di custodia cautelare in carcere, fino alla concessione degli arresti domiciliari, che sta tuttora scontando presso la sua abitazione a Langhirano.

Nessun commetno

Lascia una risposta: