Omicidio in via Sidoli: donna di 39 anni accoltellata in casa, caccia...

Omicidio in via Sidoli: donna di 39 anni accoltellata in casa, caccia all’ex fidanzato

4992
0
CONDIVIDI
elisa-pavarani
Elisa Pavarani, 37 anni

Accoltellata a morte in un appartamento della zona di via Sidoli. Così è morta Elisa Pavarani, 39 anni, residente a Sala Baganza, un lavoro da operaia, trovata dai carabinieri verso le 21 di sabato 10 settembre, in seguito all’allarme lanciato da una vicina di casa. I militari hanno dato subito il via a una caccia all’uomo, alla ricerca di Luigi Colla, 42enne ex fidanzato della donna, proprietario dell’appartamento al civico 61 di largo Guido Carli, proprio a ridosso di via Sidoli, in cui si è consumato l’omicidio.

Secondo alcuni testimoni, sembra che fra i due – che da un paio di settimane avevano interrotto la loro storia – proprio poco prima del delitto fosse scoppiata un’accesa discussione. Una lite finita probabilmente con il tragico epilogo. L’appartamento in cui si è consumato l’ennesimo femminicidio – il secondo a Parma dal dicembre scorso – è di proprietà del 42enne adesso irreperibile.

Intanto, dopo i rilievi del Ris, il cadavere della 39enne è stato trasferito all’Istituto di Medicina legale dove nei prossimi giorni verrà effettuata l’autopsia disposta dalla Procura della Repubblica, con il sostituto Umberto Ausiello che coordina le indagini del Nucleo investigativo dei carabinieri guidati dal capitano Giovanni Mura.

Disperati gli amici di Elisa accorsi subito davanti al palazzo di largo Carli, increduli davanti a quella tragedia. Parlano di un rapporto turbolento, ma pochi si spiegano i motivi di quella visita a casa dell’ex fidanzato dopo che la storia era ormai chiusa. Probabilmente doveva essere un incontro chiarificatore, una discussione per rimettere a posto tutti i tasselli. Ma dalle parole si è ben presto passati ad altro. Prima le urla, poi quelle coltellate fatali.

Impressiona vedere che appena lo scorso 3 settembre Luigi Colla, sul suo profilo Facebook, aveva aggiornata la foto, inserendone una con Elisa. Un’immagine scattata forse in tempi lontani, quando la coppia viveva ancora il suo magico momento di felicità.

E si allunga la catena dei femminicidi che non risparmia affatto Parma. Il precedente risale a domenica 6 dicembre 2015, solo nove mesi fa, quando a cadere sotto la violenza del fidanzato geloso è stata Alessia Della Pia, 39 anni, uccisa nella sua casa di via dei Bersaglieri, al Cinghio, da un 27enne tunisino, Mohamed Jella, che è riuscito a far perdere le sue tracce e probabilmente si trova già al sicuro in patria.

Nessun commetno

Lascia una risposta: