Detenuto spacca manico della scopa sul collo di un agente della penitenziaria

Detenuto spacca manico della scopa sul collo di un agente della penitenziaria

7319
0
CONDIVIDI

Un agente di polizia penitenziaria colpito al collo con il manico di una scopa da un detenuto magrebino del carcere di via Burla. Un colpo così forte che il bastone si è spezzato e l’uomo è finito al Pronto soccorso del Maggiore dove è stato riscontrato per fortuna solo un trauma contusivo cervicale, guaribile in una decina di giorni. Ma se il colpo fosse stato inferto alla testa o in un altro punto un po’ più delicato, la diagnosi sarebbe stata ben altra.

A svelare quanto accaduto in via Burla nel pomeriggio di venerdì è il Sinappe regionale, il sindacato autonomo di polizia penitenziaria, che continua a denunciare la grave situazione presente nel carcere parmigiano anche a causa delle pesanti carenze di organico. Tanto che è già stato annunciato lo stato di agitazione del personale e anche un sit in di protesta in strada Repubblica (leggi), proprio davanti alla sede della Prefettura, fissato per la mattina di martedì 21 giugno.

Nessun commetno

Lascia una risposta: