26- 29 maggio, “Salviamo il respiro della Terra” nelle piazze: emergenza clima...

26- 29 maggio, “Salviamo il respiro della Terra” nelle piazze: emergenza clima ed energie rinnovabili

750
0
CONDIVIDI

salviamo la terraDa giovedì 26 a domenica 29 maggio, dalle 10 alle ore 19, ANTER e i cittadini attivi creeranno un punto di incontro nelle piazze italiane con due appuntamenti didattici giornalieri che vedranno protagoniste le famiglie.

Si parlerà del futuro della Terra. Il 2030 infatti è stato segnato come il punto di non ritorno. Grazie a questo evento i cittadini sono invitati a scoprire quali sono le conseguenze irreversibili del cambiamento climatico. “Può darsi che non siamo responsabili della situazione in cui ci troviamo, ma lo diventeremo se non faremo nulla per cambiarla”.

Insieme alle istituzioni locali, gli istituti scolastici e la rete di Cittadini Attivi, ANTER scenderà in piazza per sensibilizzare la cittadinanza sull’impatto delle proprie scelte quotidiane. Come i cambiamenti climatici sono conseguenze di nostre scelte sconsiderate così spetta a noi tutti insieme dar vita ad una rivoluzione energetica per Salvare il respiro della Terra.

A Parma l’inaugurazione ufficiale partirà proprio giovedì 26 maggio alle 11 in Piazza della Steccata, dove ci sarà Antonio Rainone, presidente onorario di ANTER e presidente di NWG.

In provincia le piazze coinvolte saranno anche quelle di Noceto, Piazza Repubblica di Collecchio, Sala Baganza, Piazza della Repubblica di Fontevivo, Fontanellato, San Secondo Parmense, Montechiarugolo. Qui tutte le piazze coinvolte

Programma: Ci sarà l’apertura attività con informazione e interviste alla cittadinanza sulle energie rinnovabili. Seguiranno poi la lezione il “Sole in Piazza”, rivisitazione del format didattico il Sole in Classe per la formazione delle nuove generazioni sulle energie rinnovabili, e “L’energia rinnovabile è? #dimmi la tua parola magica che descrive le energie rinnovabili”. si parlerà anche di “Imprigioniamo la CO2”, il simbolo di una promessa tra genitori e ambiente per un futuro sostenibile. E si concluderà con un gran finale: saluto alla Terra.

IL PROGETTO:

l cambiamenti climatici stanno trasformando l’eco-sistema della Terra molto rapidamente con conseguenze sempre più allarmanti. Sono molti i testi e gli studi scientifici che battezzano il vicino anno 2030 come punto di non ritorno.

I Governi di tutto il mondo hanno predisposto azioni a livello internazionale, tuttavia è necessaria una spinta da parte della intera collettività che, unita da un semplice quanto fondamentale obiettivo comune, la salute/sopravvivenza del pianeta e dei suoi abitanti, può e deve fare la propria parte.

Salviamo il respiro della terra è un movimento di cittadini attivi che non vogliono rimanere spettatori del tragico evolversi climatico che sta subendo il nostro Pianeta ma  vogliono prestare la loro voce alla Terra per rendere consapevoli le istituzioni e tutta la popolazione sulla data di punto di non ritorno che si sta avvicinando.

Forti dell’esperienza maturata all’interno degli istituti scolastici, gli Ambasciatori e Delegati di Anter, impegnati nella formazione delle nuove generazioni, saranno promotori delle attività che si svolgeranno su tutto il territorio nazionale portando l’esperienza didattica del Sole in Classe in piazza, con una rivisitata modalità che coinvolgerà adulti e bambini in un momento di formazione e confronto sul tema delle energie rinnovabili.
Scenderanno in piazza tutti i Cittadini Attivi che vogliono dire basta all’utilizzo di fonti energetiche altamente inquinanti per l’ambiente. Si uniranno in una sola e comune voce tutte le mamme e i papà che pretendono di donare ai propri figli un futuro in un pianeta sano così come è stato permesso a loro di viverlo.
I volontari di Anter chiederanno provocatoriamente ai cittadini: “quanti anni avrà tuo figlio nel 2030?”, per stimolare la presa di coscienza di quanto sia vicino questo futuro.
Per evitare la crisi climatica che ricadrà sulle giovani e future generazioni che, non responsabili, hanno il diritto di ricevere in eredità un mondo sano che non sia condannato a catastrofi ambientali, occorre un’azione immediata: scendiamo tutti in piazza per Salvare il respiro della Terra!

http://salviamoilrespirodellaterra.org/

Nessun commetno

Lascia una risposta: