Farm Run Noceto, Ceracchi e compagni grandi anche all’Inferno

Farm Run Noceto, Ceracchi e compagni grandi anche all’Inferno

1250
0
CONDIVIDI
Maria Paola Ceracchi - Farm Run
Maria Paola Ceracchi

Dalle insidie dell’ “Inferno Run”, in Toscana, escono molto bene gli atleti del Team Farm Run di Noceto. Soprattutto con Maria Paola Ceracchi, alla sua prima uscita in campionato, che ha sorpreso tutti piazzandosi subito ai piedi del podio.

Quasi tremila atleti si sono presentati alle porte dell’Iinferno Run a Cenaia di Pisa, la tappa toscana del Campionato Italiano Mudrun che apre le porte al campionato europeo (OCR European Championships). Un percorso di 12 chilometri cosparso d’ostacoli, prove d’abilità, forza e resistenza fisica da completare nel minor tempo possibile.

Eugenio Bianchi, già vincitore dell’edizione 2015 del campionato italiano di Mud Run, si è riconfermato il più forte così come in campo femminile si è confermato il valore di Ginevra Cusseau. Ma dopo Ginevra, Ilaria Paltrinieri e la svedese Maria Welin, ecco che una nuova stella si affaccia con prepotenza alla ribalta di questo sport: Maria Paola Ceracchi del neo costituito Farm Run Noceto, quarta al traguardo.

Il Farm Run Noceto, che organizzerà la tappa parmigiana del campionato in programma per il prossimo 7 agosto proprio a Noceto, a differenza di coloro che non la conoscevano, puntava molto proprio su Maria Paola Ceracchi, classe 1987, la prima donna a diventare Tenente di Vascello nella Marina Militare italiana. Dalla società fanno infatti sapere che è meglio non farsi ingannare dalla grazia e femminilità della Ceracchi, capace di indossare con la medesima disinvoltura scarpe col tacco 13 e gli anfibi con mimetica.

In Toscana Maria Paola si è distinta per la sua ottima preparazione e ha potuto contare anche sulla “copertura aerea” di Daniele Groove Lisordati (in forza all’Aeronautica Militare), anche lui del Farm Run, che l’ha affiancata per tutto il percorso tagliando il traguardo insieme a lei. Insieme tenteranno adesso di scalare le classifiche di categoria.

Claudia Tosi e Patty Nevi - Farm Run
Claudia Tosi e Patty Nevi

Ma oltre alla Ceracchi, in Toscana si sono particolarmente distinte anche Claudia Tosi e Patty Nevi, le due “super mamme” di Parma alla prima esperienza in questa dura disciplina. Iscritte alla prova non competitiva, nemmeno il violentissimo temporale, che le ha colte di sorpresa poco dopo avere superato metà percorso rendendo oltremodo complesso il superamento delle prove e la tenuta sui saliscendi resi insidiosi dalla pioggia, è riuscito nell’intento di fermarle o demotivarle. Anzi, il maggior impegno sembra averle galvanizzate presentandosi al traguardo con una nuova convinzione: la prossima gara sarà combattuta nel gruppo dei competitivi.

Più che soddisfatto dei risultati maturati in Tiscana, il presidente dell’Acme Asd di Noceto, Giuseppe Ronchini.

Nessun commetno

Lascia una risposta: