Valparma Hospital di Langhirano, il 12 marzo festeggia 60 anni con tutti...

Valparma Hospital di Langhirano, il 12 marzo festeggia 60 anni con tutti i cittadini

2349
0
CONDIVIDI

GRUPPO 2016 def.Il Valparma Hospital di Langhirano compie 60 anni e per festeggiare questo traguardo con tutta la cittadinanza, presenterà il progetto per l’ampliamento della struttura. L’appuntamento con tutti i cittadini è per sabato 12 marzo alle 10.30 nella sala polifunzionale dell’Unione Montana, in piazza Ferrari. Oltre al direttore generale della struttura, Mario Cotti, interverranno il sindaco Giordano Bricoli, il presidente della Provincia Filippo Fritelli, il presidente Aiop Emilia Romagna Bruno Biagi, i direttori generali dell’Ausl di Parma, Elena Saccenti, e dell’Azienda Ospedaliera Universitaria, Massimo Fabi, e il direttore Unione Parmense Industriali, Cesare Azzali.

Il Valparma Hospital opera sul territorio dal 1956, fondato da Uberto Cotti, e da allora la sua famiglia ha sempre continuato a occuparsi della struttura, puntando all’innovazione e alla professionalità. Un traguardo che sabato 12 marzo la famiglia Cotti e tutti i collaboratori del Valparma Hospital festeggiano insieme alla comunità di Langhirano anche per presentare al pubblico il bilancio sociale 2015 e il progetto dell’ampliamento della struttura.

Da presidio sanitario monospecialistico con reparti di Medicina e Riabilitazione Funzionale a Ospedale del territorio implementando i propriambulatori, la diagnostica per immagini con una risonanza magnetica ad alto campo e una radiologia digitale con sistemi Ris e Pacs, la chirurgia multidisciplinare e una palestra con piscina riabilitativa dedicata ai pazienti che necessitano di riabilitazione ortopedica e neurologica. L’ospedale Valparma rappresenta da sempre un presidio sanitario di alto livello non soltanto per il Distretto Sud-Est ma anche per pazienti provenienti da fuori provincia. Con 14.526 giornate di degenza, 1.671 interventi chirurgici di cui 598 di chirurgia ambulatoriale protetta, una media di 500 accessi giornalieri, il Valparma Hospital offre un prezioso servizio sanitario alla popolazione locale.

Un valore aggiunto anche in termini di ricchezza ed economia: il numero del personale è in costante crescita e oggi conta 193 collaboratori coinvolti fra medici, infermieri, fisioterapisti, personale tecnico e amministrativo. Le attività ambulatoriali sono sempre più numerose e specializzate, in questo ambito nel 2015 sono state erogate 201.253 prestazioni. Oltre alla propria attività istituzionale, la struttura produce un valore aggiunto, un considerevole indotto in termini di movimentazione dell’economia. I fornitori di beni e servizi del Valparma Hospital rimangono concentrati nell’ambito del territorio del distretto sud Est, infatti su 245 fornitori il 57% sono nel Distretto Sud Est e il 34% nel Comune di Langhirano.

E adesso, a soli 7 anni dall’ultimo ampliamento, c’è bisogno di nuovi spazi. Il progetto di ampliamento dell’ala Nord prevede un incremento di 20 posti letto destinati ai pazienti acuti, di modo che alla fine dei lavori si conteranno ben 80 posti letto. Inoltre al piano terra e al il primo piano sono previsti locali destinati ad accogliere un “punto di primo intervento” dotato di ambulatori e locali necessari per affrontare casi urgenti di bassa complessità, mentre le più gravi, ad esempio i traumi stradali, andrebbero direttamente al pronto soccorso della Azienda Ospedaliera Universitaria di Parma. L’obiettivo è quello di dare un servizio al territorio sgravando un pronto soccorso già congestionato da gravi urgenze.

Nessun commetno

Lascia una risposta: