Zebre – Leinster, ecco le formazioni. Due giorni di festa al Lanfranchi

Zebre – Leinster, ecco le formazioni. Due giorni di festa al Lanfranchi

1245
0
CONDIVIDI

20160220_174753Le Zebre sono tornate oggi sul terreno del Lanfranchi dopo la giornata di riposo di giovedì per allenarsi in vista della gara con il Leinster di domenica pomeriggio, con calcio d’inizio alle 16. L’impegno valido per il sedicesimo turno di Guinness Pro 12 non è tra i più semplici per i ragazzi di coach Gianluca Guidi. Non tanto e non solo per il precedente di due settimane fa, nella gara di Dublino, finito 52 a 0 per i padroni di casa. In quell’occasione, infatti, i bianconeri non sono mai riusciti a dimostrare quanto di buono hanno saputo fare in questa stagione. La difficoltà maggiore, probabilmente, sta nel fatto che gli irlandesi – campioni del torneo celtico nel 2013 e 2014 – sono secondi in graduatoria a soli 2 punti dal Connacht e con una gara in meno, quindi vorranno fare di tutto per portare a casa quanti più punti possibile dalla trasferta di Parma. Anche se non avranno a disposizione ben 12 titolari, chiamati a far parte dell’Irlanda impegnata nel Sei Nazioni. Le Zebre, invece, nell’Italia che sabato 27 se la vedrà con la Scozia, contano otto presenze. Anche per l’indisponibilità di Canna lievemente infortunato.

Ma Connacht al Lanfranchi non ha fatto una passeggiata e di certo non lo farà neppure Leinster. Prima della sessione d’allenamento collettivo del pomeriggio lo staff tecnico delle Zebre Rugby ha annunciato la formazione che domenica affronterà gli irlandesi di coach Cullen e ci sono tante novità. Oltre ai nazionali, non sono infatti disponibili per infortunio Dion Berryman, George Biagi, Giulio Bisegni, Jean Cook, Tommaso D’Apice, Paul Derbyshire, Filippo Ferrarini, Andrea Manici, Marcello Violi e Michele Visentin.

Rispetto alla gara d’andata di due settimane fa, nel Leinster mancheranno il flanker Van Der Flier e i due piloni Healy e Ross – convocati con i campioni in carica del RBS 6 Nazioni – mentre potrebbe recuperare l’ala McFadden. Le Zebre invece potranno contare sull’importante rientro della seconda linea Geldenhuys, dell’azzurro Jacopo Sarto e sull’apporto di quattro permit players tesserati con i club del massimo campionato italiano Eccellenza selezionati nei 23 del XV del Nord-Ovest: Semenzato (Rugby Mogliano), Morelli (Rugby Calvisano), Azzolini (Fiamme Oro Rugby) e McKinley (Rugby Viadana 1970).

Partita speciale per l’apertura classe ’89 McKinley, irlandese cresciuto nell’Academy del Leinster, può per la prima volta affrontare la squadra con la quale ha esordito nel Guinness PRO12 nel maggio del 2009 prima del grave infortunio all’occhio occorso nel 2010. In panchina siederà invece Morelli – prima linea ex Accademia Nazionale Ivan Francescato – che potrebbe bagnare il suo esordio ufficiale nel campionato celtico Guinness PRO12.

La linea dei trequarti delle Zebre vedrà nel triangolo allargato il neozelandese Muliaina ad estremo mentre sulle ali confermati Toniolatti e Van Zyl, col sudafricano non al meglio. La coppia di centri sarà formata da BoniPratichetti con l’azzurro Bisegni tornato acciaccato dal ritiro della nazionale italiana. In mediana saranno due i permit players che tornano a vestire la maglia bianconera dopo l’esperienza della finestra del mondiale di ottobre: all’apertura giocherà McKinley con Semenzato a mediano di mischia.

Il reparto degli avanti del XV del Nord-Ovest annovera in prima linea i due piloni argentini Postiglioni e Roan a fare reparto con il tallonatore Fabiani. In seconda linea capitan Bortolami farà coppia con Geldenhuys, al rientro dopo l’operazione al bicipite dello scorso dicembre. In terza linea Ruzza è confermato a flanker dopo la buona prova contro Connacht bagnata dalla prima meta in bianconero. Insieme al padovano agiranno l’altro ex Petrarca Jacopo Sarto con il sudafricano Meyer a numero 8.

Zebre Rugby: Guarducci - De Rossi - Morelli

Affrontiamo una squadra forte che, nonostante i tanti assenti, annovera giocatori importanti a livello internazionale come Nacewa, Kirchner, Te’O, e Triggs – sottolinea il team manager Andrea De Rossi -. Leinster cercherà di continuare la sua striscia positiva nel Guinness Pro12 mentre noi ripartiamo dalle quattro mete segnate contro Connacht; rimanendo aggrappati alle certezze delle nostre fasi statiche che stanno lavorando bene. Abbiamo svolto una profonda analisi dell’avversario; c’è tanta voglia di ritrovare fiducia anche nella fase difensiva, punto di forza delle Zebre fino a due gare fa. Il rientro di giocatori importanti come Jacopo Sarto e Geldenhuys da confidenza ad un pacchetto di mischia che sta facendo bene. Sarà una gara molto dura sotto l’aspetto fisico: con il campo bagnato ci aspettiamo una grande prova da parte degli avanti per rivaleggiare contro Leinster. Le chiavi della regia – conclude De Rossi – sono nelle mani di due permit players: Semenzato e McKinley stanno facendo bene nel campionato italiano e sono giocatori con esperienza internazionale. Siamo certi che l’apporto dei giocatori del campionato Eccellenza potrà portare nuovo entusiasmo anche in campo”.

ZEBRE RUGBY v LEINSTER: LE FORMAZIONI

ZEBRE: 15 Mils Muliaina; 14 Giulio Toniolatti; 13 Tommaso Boni; 12 Matteo Pratichetti; 11 Kayle Van Zyl; 10 Ian McKinley; 9 Fabio Semenzato; 8 Johan Meyer; 7 Federico Ruzza; 6 Jacopo Sarto; 5 Marco Bortolami (cap); 4 Quintin Geldenhuys; 3 Guillermo Roan; 2 Oliviero Fabiani; 1 Bruno Postiglioni. A disposizione: 16 Gabriele Morelli; 17 Andrea De Marchi; 18 Pietro Ceccarelli; 19 Gideon Koegelenberg; 20 Emiliano Caffini; 21 Luke Burgess; 22 Maicol Azzolini; 23 Ulrich Beyers. All. Gianluca Guidi

LEINSTER: 15 Zane Kirchner; 14 Adam Byrne; 13 Garry Ringrose; 12 Ben Te’o; 11 Isa Nacewa (cap); 10 Cathal Marsh (10); 9 Luke McGrath (40)M; 8 Jack Conan; 7 Dan Leavy; 6 Dominic Ryan; 5 Mick Kearney; 4 Ross Molony; 3 Tadhg Furlong; 2 James Tracy; 1 Peter Dooley. A disposizione: 16. Sean Cronin; 17. Jeremy Loughman; 18. Michael Bent; 19. Hayden Triggs; 20. Jordi Murphy; 21. Nick McCarthy; 22. Noel Reid; 23. Cian Kelleher. All.

Kirchner, Byrne, Ringrose, Te’o, Nacewa (cap), Marsh, McGrath; Conan, Leavy, Ryan D., Kearney M., Molony, Furlong, Tracy, Dooley (A disposizione: Cronin, Loughman, Bent, Triggs, Murphy, McCarthy N., Reid, Kelleher). All. Leo Cullen

Arbitro: Leighton Hodges (Welsh Rugby Union)

Assistenti: Matteo Liperini e Riccardo Angelucci (Federazione Italiana Rugby)

TMO: Stefano Penné (Federazione Italiana Rugby)

 

UN FINE SETTIMANA DI FESTA AL LANFRANCHI DI PARMA

 

Per chi non sarà a Roma a sostenere gli Azzurri, sabato Parma ospiterà la DMAX Clubhouse, la speciale clubhouse itinerante allestita da DMAX Italia – canale in chiaro del gruppo Discovery – broadcaster italiano del Sei Nazioni. Un grande pallone gonfiabile del RBS 6 Nazioni campeggerà su via San Leonardo all’ingresso della Cittadella del Rugby per invitare tutti i tifosi ovali parmensi ad unirsi per un’occasione unica. Si partirà dalle ore 13 con tante attività d’intrattenimento allestite all’interno della struttura sportiva che ospita la casa delle Zebre, quali beer pong, photobooth con post sui social networks, calci tra i pali e prove di rugby giocato per i più piccoli. Alle 15.25 il calcio d’inizio di Italia vs Scozia, attesissima gara tra gli Azzurri e gli scozzesi entrambe ancora alla ricerca del primo successo nell’edizione 2016 del più antico torneo di rugby mondiale.

L’ingresso all’evento è gratuito: nella DMAX Clubhouse si mangerà street food, si berrà in compagnia come in un vero terzo tempo serviti in speciali piatti e bicchieri brandizzati DMAX e si commenteranno le gesta degli Azzurri con un live tweeting speciale. Collegamenti in diretta con lo studio di DMAX Italia dove saranno presenti l’ex capitano dell’Italia Massimo Giovannelli e il capitano delle Zebre Rugby George Biagi. Il primo giro di birre è offerto da DMAX, organizzatore dell’evento. Non mancherà la musica live dei The Clan – Irish Rock n’ Folk band e per tutti gli intervenuti gadgets in omaggio griffati DMAX Clubhouse. Il pomeriggio si concluderà con l’ultima gara del terzo turno del RBS 6 Nazioni: alle 16.50 in diretta da Twickenham con l’Inghilterra che affronta i campioni in carica dell’Irlanda.

Domenica 28 Febbraio invece sarà il rugby giocato protagonista della giornata: dalle ore 12 saranno circa 500 i giovani minirugby che prenderanno parte al 1° Torneo minirugby Under 8 e Under 10 CONAD, uno dei main sponsor delle Zebre Rugby da sempre vicina ai giovani ed allo sport. La carica dei 500 colorerà i campi della Cittadella del Rugby di Parma a rappresentare 13 società. Undici club fanno parte della franchigia delle Zebre Rugby “Io Ci Sono”: Rugby Colorno, ASD Rugby Club Acqui Terme, Rugby Rho, Imperia Rugby, Rugby Noceto F.C., Pirati Rugby, Amatori Parma Rugby, Piacenza Rugby Club, Rugby Mantova Club, Rugby Orio, Rugby Parma F.C. 1931 e due società invitate speciali per l’occasione: Rugby Lido e Rugby Cernusco.

Le premiazioni delle due categorie si terranno all’intervallo di Zebre Rugby vs Leinster, 16esimo turno del Guinness PRO12 che vedrà i bianconeri sfidare la formazione irlandese della capitale Dublino con calcio d’inizio alle ore 16. Domani l’annuncio delle formazioni ufficiali che si affronteranno agli ordini dell’arbitro gallese Hodges.

Le sorpese non finiscono qui: domenica 28 febbraio lo Stadio Lanfranchi ospiterà nuovamente l’inizio delle celebrazioni per la festa di San Patrizio 2016, patrono d’Irlanda; nazione dov’è nata Guinness la famosa birra title sponsor del campionato Guinness PRO12. Saranno distribuiti gratuitamente a tutti i presenti speciali gadgets offerti da Guinness per arrivare preparati alla festa nazionale irlandese che si celebra ogni anno il 17 Marzo. Cerca le “walking pints” e fatti fotografare con loro per ricevere i gadgets Guinness.

 

Nessun commetno

Lascia una risposta: