Aveva sottratto denaro al cassiere, in banca: denunciato 31enne parmense

Aveva sottratto denaro al cassiere, in banca: denunciato 31enne parmense

881
0
CONDIVIDI

Nel mese di dicembre scorso, il direttore di una filiale di un Istituto di credito locale, aveva presentato denuncia in Questura poiché presso la sua agenzia si erano avverati alcuni ammanchi di denaro.

In particolare il denunciante riferiva, dopo la chiusura al pubblico, nella fase della sistemazione del denaro all’interno del caveau si erano avveduti dell’ammanco, una volta di 1.200euro ed altre due volte le somme di 50 euro e 42 euro che erano appoggiate sulla scrivania del cassiere. Segnalati gli episodi all’Ufficio di sicurezza dell’Istituto di credito, il personale addetto aveva constatato che in tutte e tre le occasioni un individuo era entrato in banca in prossimità della chiusura ma poi non aveva effettuato alcuna operazione di sportello, uscendo dall’istituto di credito.

All’ennesima visita lo sconosciuto, essendosi “accorto dell’agitazione del personale” usciva però subito per fermarsi poi al bancomat, fingere di effettuare un prelievo e poi allontanarsi.

Gli accertamenti effettuati sulla tessera bancomat che, comunque, aveva inserito nel bancomat, hanno permesso di identificare il soggetto in un correntista dell’Istituto di credito, ma di un’altra agenzia.

Prelevato dalla propria abitazione ed accompagnato presso gli Uffici della Sezione Antirapine, davanti ai filmati ha prima negato, poi confessato ammettendo di aver approfittato della distrazione del cassiere e di aver prelevato una prima volta la mazzetta da 24 banconote da 50 euro, una seconda volta la banconota da 50 euro ed in seguito le 21 monete da 2 euro che aveva sempre notato appoggiate sulla scrivania del cassiere che, nel frattempo, era impegnato in altre incombenze.

La giustificazione? Precarie condizioni economiche dovute alla chiusura del suo locale per inattività. Così G.P. classe 1985 residente in provincia, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di furto aggravato e continuato.

Nessun commetno

Lascia una risposta: